News Online
24 giugno - Festività del santo patrono
Venerdì, 21 Giugno 2024

Informiamo che il giorno 24 giugno in occasione della festività del Santo Patrono, tutte le sedi...

Prosegui...

Bollettino Humidex
Venerdì, 21 Giugno 2024

Qui le indicazioni per Come affrontare il caldo estivo   Al link qui sotto il bollettino...

Prosegui...

IMAGECorso base per coadiutore del cane
Martedì, 11 Giugno 2024

ATS Brianza organizza l’evento formativo: "il corso base per coadiutore del cane". Il corso è...

Prosegui...

IMAGEGiornata mondiale della Sicurezza Alimentare
Mercoledì, 05 Giugno 2024

Giornata mondiale della Sicurezza Alimentare 2024   Dal 2019, il 7 giugno di ogni...

Prosegui...

Servizio Imprese

nanotecnologie

 

 

Nel 2018 l’Agenzia di Tutela della Salute (ATS) della Brianza attua nel proprio territorio il programma di censimento dei Nanomateriali, promosso da Regione Lombardia e sviluppato da diverse ATS Lombarde.

I Nanomateriali sono sostanze caratterizzate da dimensioni estremamente ridotte, comprese tra 1 e 100 nanometri. Le loro dimensioni possono determinare proprietà totalmente diverse da quelle di sostanze aventi la stessa struttura chimica, ma dimensioni maggiori. Ciò può comportare interessanti prestazioni in molteplici settori, ma può anche incidere sulle proprietà pericolose di tali sostanze, caratterizzate da una particolare reattività chimica e biologica.

Al fine di promuovere il confronto tra Imprese ed Agenzie di Tutela della Salute sul tema della compatibilità tra sviluppo di nanotecnologie e gestione dell’eventuale rischio per l’uomo e l’ambiente è previsto un incontro pubblico con le imprese, che si terrà a Milano presso la sede di Regione Lombardia il 10 ottobre 2018:

IL TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI È STATO PROROGATO.
L’ISCRIZIONE PUÒ ESSERE EFFETTUATA ENTRO IL 1 OTTOBRE 2018 AL SEGUENTE LINK:

http://www.previmpresa.servizirl.it/lime/index.php/survey/index/sid/753991/newtest/Y/lang/it

Scarica il programma del seminario e gli altri documenti del progetto:

Registro ex esposti amianto previsto dalla d.g.r. VIII/1526 del 22.12.2005

ll d.d.g. n°4972 del 16 maggio 2007 “Istituzione del Registro dei lavoratori esposti ed ex esposti all’amianto e adozione del protocollo operativo per la loro sorveglianza sanitaria, presso le ASL, previsto dalla d.g.r. VIII/1526 del 22.12.2005” stabilisce che le ATS inseriscano i lavoratori ritenuti esposti all’amianto, previo loro consenso, nel Registro appositamente istituito e che li indirizzino alle Unità Operative Ospedaliere di Medicina del Lavoro (UOOML) per proseguire la sorveglianza sanitaria anche dopo la cessazione dell’esposizione.

Tale Registro è attivo presso la UC Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro di ATS BRIANZA dal 2011.

PERCHE’ E’ NECESSARIO ESSERE IN POSSESSO DELLA CERTIFICAZIONE DI INSERIMENTO NEL REGISTRO EX ESPOSTI AMIANTO?

Perché solo chi risulta inserito nel registro accede gratuitamente al Programma di Sorveglianza Sanitaria degli ex esposti ad amianto ai sensi della D.G.R VIII/1526 del 22/12/2005 e successive direttive regionali.

CHI PUO’ FARE DOMANDA?

Tutti gli ex lavoratori che durante l’attività lavorativa sono stati esposti ad amianto.

In particolare possono essere iscritti nel registro istituito presso ATS Brianza:

  • gli ex lavoratori residenti in un comune di ATS BRIANZA che sono stati esposti ad amianto durante l’attività lavorativa svolta;
  • gli ex lavoratori di aziende localizzate nel territorio di ATS Brianza ma residenti in altri comuni della Regione Lombardia che sono stati esposti ad amianto durante l’attività lavorativa svolta.

A CHI DEVE ESSERE PRESENTATA LA DOMANDA?

La domanda va presentata agli Uffici della SC PSAL (Prevenzione Sicurezza negli Ambienti di lavoro)

  • sede di Desio via Foscolo 24 (per i residenti in provincia di Monza Brianza)

segreteria tel 0362.383232

  • sede di Lecco via F. Filzi 12 (per i residenti in provincia di Lecco)

segreteria tel 0341.291249

anche via mail al seguente indirizzo:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

MODULISTICA DA UTILIZZARE PER LA RICHIESTA DI INSERIMENTO NEL REGISTRO EX ESPOSTI

Alla richiesta di certificazione deve sempre essere allegata:

  1. Autocertificazione dell’avvenuta esposizione ad amianto che indichi:
  • nominativo azienda/e dove è avvenuta l’esposizione;
  • tipi e quantitativi di materiali contenenti amianto utilizzati;
  • attività svolte e durata;
  • dispositivi di protezione personale e altre misure adottate ai fini della tutela della salute dei lavoratori e della tutela dell’ambiente circostante, quali impianti di aspirazione localizzati, generali etc,
  1. Qualsiasi altra documentazione attestante l’esposizione.

Si allegano i seguenti moduli:

Il richiedente verrà successivamente convocato presso le sedi di Desio via Foscolo 24 o Lecco via Filzi 12 per il completamento della pratica e per il rilascio della certificazione.

COSA FARE UNA VOLTA OTTENUTO IL CERTIFICATO.

DOPO aver ottenuto la certificazione presso ATS, occorre chiedere al proprio medico di base l’impegnativa dematerializzata con richiesta di “visita multidisciplinare” codice esenzione D01,  indicante nel campo note:“visita di medicina del lavoro” e nella causale: “ex esposto amianto”.

Con l’impegnativa e la certificazione è possibile prenotare l’appuntamento per la visita specialistica di medicina del lavoro presso il CUP dell’Ospedale di Desio o presso la segreteria dell’Unità Operativa di Medicina del Lavoro dell’Ospedale di Lecco.

Le indicazioni per l’accesso alla sorveglianza sanitaria verranno chiaramente esplicitate dal medico del lavoro della SC PSAL al momento del rilascio della certificazione

Accesso al registro pubblico dei luoghi con presenza di amianto

Coerentemente con le indicazioni regionali, a seguito dell’ esame della LR 17/03 “Norme per il risanamento dell’ambiente, bonifica e smaltimento dell’ amianto” e alla luce del DLgs 195/05 “Attuazione della direttiva 2003/4/CE sull’ accesso del pubblico all’ informazione ambientale” che prevede l’accesso alle informazioni in materia ambientale a chiunque ne faccia richiesta, senza la necessità di dimostrare la titolarità di un interesse giuridico qualificato, l’ATS Brianza rende pubblico il registro degli edifici industriali e ad uso abitativo nel quale vengono annotatati tutti gli edifici e i siti che contengono amianto, indicando (LR 17/03 art. 5 comma1 punto a):

  • Tipo di amianto;
  • Luogo dove è presente;
  • Grado di conservazione;
  • Quantitativo presunto;
  • Pericolosità di dispersione delle fibre;
  • Livello di priorità dei tempi di bonifica.

 

SC Igiene e Sanità Pubblica

UNITA’ ORGANIZZATIVE RESPONSABILI e UFFICIO DEL PROCEDIMENTO

SS Vigilanza e Controllo Sicurezza sul Lavoro in Cantiere e Bonifica Amianto

SS Tutela del Cittadino

Modalità di accesso

Gli interessati possono ricevere le informazioni che li riguardano, relativamente al procedimento in corso, contattando le strutture  organizzative responsabili oppure accedendo di persona tutte le mattine dalle ore 08:30 alle ore 12:30 presso le segreterie delle Strutture Organizzative Responsabili.

Termine massimo per la conclusione dell'Iter

Qualora sia richiesto un intervento da parte del Comune, il termine previsto per la conclusione del procedimento da parte di SS Vigilanza e Controllo Sicurezza sul Lavoro in Cantiere e Bonifica Amianto, è di 30 (trenta) giorni a partire dalla data di ricevimento della richiesta.

Tale termine può essere sospeso, per l’acquisizione di informazioni o documentazione relative a fatti, stati o qualità non attestati in documenti già in possesso dell’SS stessa.

Dichiarazione dell'Interessato

Il procedimento può essere sostituito da una dichiarazione dell’interessato (presentazione del piano di lavoro in Ge.M.A.), pertanto il procedimento può concludersi con il silenzio-assenso dell’amministrazione.

Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale

La tutela amministrativa e giurisdizionale è garantita da:

-        Legge 241/1990 “nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi” e s.m.i

-        Codice di comportamento dei dipendenti della Pubblica Amministrazione (DPR 62/2013)

-        Legge 190/2012 “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione”

-        D.Lgs 196/03 “Codice in materia di protezione dei dati personali” e s.m.i

e da procedure di processo generali e specifiche redatte dalla ATS Brianza, nel rispetto della normativa vigente.

Link di accesso

https://www.ats-brianza.it/it/amianto.html

Effettuazione pagamenti

La presentazione all’ATS /del piano di lavoro o della notifica in Ge.M.A. da parte dell’impresa incaricata, è gratuita.

Le segnalazioni dei cittadini relative a siti con presenza di amianto sono gratuite.

L’accesso al registro pubblico è gratuito.

Nome del soggetto a cui è attribuito in caso di inerzia il potere sostitutivo

In caso di inerzia, il potere sostitutivo è attribuito al Direttore del Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria della ATS Brianza:

-   Dott.ssa Nicoletta Castelli con sede a Desio in via Novara, 3 - 20832 DESIO

tel.0362304872-3-6-7

indirizzo posta elettronica ordinaria:   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

indirizzo posta elettronica certificata: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ATTI E DOCUMENTI DA ALLEGARE

  • Piano di lavoro
  • Segnalazione dei cittadini per richiesta di intervento su carta libera.

Uffici ai quali rivolgersi per informazioni

Vigilanza e Controllo Sicurezza sul Lavoro in Cantiere e Bonifica Amianto

Sottocategorie

 

 

 

 

Le statistiche confermano che l’uso di attrezzature di lavoro ovvero di impianti elettrici è causa di infortuni anche di grave entità.

(infortuni Regione Lombardia ).

E’ noto che le cause del fenomeno infortunistico sono molteplici e coinvolgono in varia misura ed interazione aspetti strutturali e tecnici, organizzativi e procedurali, di informazione e formazione, individuali e sanitari.

Questa ATS ritiene che la Prevenzione di rischi non si espleti solo attraverso i controlli ispettivi  ma anche attraverso azioni di informazione e promozione delle buone prassi.

Per converso, la molteplicità di norme concernenti la sicurezza sul lavoro e la parcellizzazione delle informazioni connesse a tale materia non rendono facile il compito alle imprese.

Allo scopo, nel rigoroso rispetto di quanto disposto dall’art. 10 D.lgs. n. 81/2008, il Servizio Impiantistica e della Sicurezza (SIS)  ha attivato un servizio finalizzato a fornire informazioni in materia di sicurezza relativamente agli aspetti connessi all’uso in sicurezza delle attrezzature di lavoro ovvero impianti soggetti al regime delle verifiche periodiche (apparecchi di sollevamento, PLE, attrezzature in pressione, impianti termici, impianti elettrici e ascensori) .

Il servizio fornito deve essere inteso come strumento a disposizione degli “stakeholders della sicurezza” (imprese, lavoratori, RSPP, RLS, ecc.) per ottenere gratuitamente indicazioni direttamente dall’organo di vigilanza e permettere loro di minimizzare i costi di transazione connessi alla ricerca di informazioni finalizzate all’ottemperanza degli obblighi di legge e alla riduzione degli infortuni.

 


dati 1

Dati casistiche &statistiche

Contiene dati, statistiche e studi epidemiologici

su infortuni sul lavoro e malattie professiional

   
   rendicontazione1      

         Rendicontazione

Dati di attività della

SC Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro  

        

   
 piani mirati1

Piani mirati di prevenzione

Materiali, documenti e slide dei PIANI MIRATI

di Prevenzione in Corso o Conclusi 

   
 COORDINAMENTO1

 Comitato Territoriale Coordinamento

Attività del

COMITATO TERRITORIALE

DI COORDINAMENTO
ex art. 7 del DLgs 81/08

   
 PRIMO

  Primo, non morire

Progetto che ha lo scopo di intervenire

“per priorità di danno” sulle cause degli infortuni mortali e

sui traumi maggiori; comprende analisi dei fattori di rischio e

indicazioni di prevenzione inderogabili

   
faq1

Documenti, Faq, Assistenza

Documenti prodotti per l’assistenza alle aziende,

risposte alle domande più frequenti in tema di sicurezza sul lavoro 

   

mailing1


                                                                 

News, eventi e Iscrizione mailing list

Comunicazione su eventi connessi alla prevenzione

nei luoghi di lavoro e attività di formazione.


ISCRIZIONE ALLE MAILING LIST

(per restare informati in modo selettivo sui temi di proprio interesse)



 

 

 

 

 

 

 

 


Salva

Salva

Salva