Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la circ. 13 agosto 2012 - n. 23, ha chiarito che gli obblighi stabiliti dall’articolo 71, comma 11, del D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i. a carico del datore di lavoro, sono riferiti alle attrezzature di lavoro così come definite all’articolo 69, comma 1, lettera a), del D.Lgs.n. 81/08 e s.m.i.,  ritenendo così che le attrezzature, se non sono necessarie all’attuazione di un processo produttivo, non debbano essere  assoggettate alle verifiche periodiche di cui al D.M. 11.04.2011.

Per quanto sopra esposto, si evidenzia che alle centrali termiche non necessarie all’attuazione di un processo  produttivo, ad esempio quelle installate nei condomini,  non si applicano le disposizioni del D.M. 11.04.2011, ma continua ad applicarsi il D.M. 01.12.1975.

Pertanto, per questa tipologia di impianti, così come per i serbatoi di GPL (D.M. 23.02.1988 e D.M. 23/09/2004) non asserviti a processi produttivi (ad esempio quelli ad uso domestico), l’unico ente competente per l’esecuzione della verifica resta l’ATS (ex ASL) e non anche i Soggetti Abilitati. Allo scopo, si riporta di seguito un esempio di comportamento anomalo da parte di Soggetto Abilitato ed il relativo parere del MLPS.


impianti termici_ESEMPIO COMPORTAMENTO ANOMALO (PDF)