ats-brianza.it

News Online
4 zampe cercafamiglia
Mercoledì, 14 Febbraio 2024

4 zampe cercafamiglia   Un'importante novità per i nostri amici a quattro zampe: una nuova...

Prosegui...

Contributo economico per acquisto parrucca o protesi tricologica 2024
Venerdì, 09 Febbraio 2024

CONTRIBUTO ECONOMICO PER ACQUISTO PARRUCCA O PROTESI TRICOLOGICA 2024 Anche per il 2024 Regione...

Prosegui...

IMAGECampagna informativa per la prevenzione delle malattie infettive trasmesse dalle zecche
Mercoledì, 17 Gennaio 2024

Campagna informativa per la prevenzione delle malattie infettive trasmesse dalle zecche   In...

Prosegui...

articolo CONDOMINI

 Verifica periodica dell’impianto di messa a terra ai sensi del DPR 462/01. Chiarimenti

 In riferimento alla numerose richieste pervenute allo scrivente Servizio, concernenti chiarimenti circa l’obbligatorietà di sottoporre l’ impianto di messa a terra dei condomini, si precisa quanto segue.

Nel caso in cui il condominio non abbia alle dipendenze dirette almeno un lavoratore non si applicano le prescrizioni  del DPR 462/01 e, quindi, non si rendono obbligatorie le seguenti azioni:

  • effettuazione di verifica periodica ai sensi del DPR 462/01 affidata ad ATS(ex ASL) competente per territorio od Organismo Notificato;
  • invio della dichiarazione di conformità Legge 46/90, ovvero DM 37/08, all’INAIL ed alla ATS (ex ASL) territorialmente competente.

 

Quanto sopra risulta in accordo anche alla Norma CEI 0-14 del marzo 2005 "Guida alla applicazione del DPR 462/01....." che tratta dell'argomento nei quesiti n° 8,15, 29, 37.

Si evidenzia comunque la sussistenza dell’obbligo della “manutenzione e controllo periodico” al fine di rispettare l’inalienabile esigenza di garantire l’incolumità di tutti coloro che vengono chiamati, a vario titolo, a prestare la propria attività lavorativa presso un  luogo ove risulti situato un impianto elettrico, rimangono applicabili i dettami delle normative tecniche quali le Norme CEI 64-8 (parte 6 – verifiche).

Allo scopo, si precisa che ai sensi dell’art. 1 della Legge n. 186/68, tutti i materiali, le apparecchiature, i macchinari, le installazioni e gli impianti elettrici ed elettronici devono essere realizzati e costruiti a regola d’arte. Gli stessi, se realizzati secondo le norme del Comitato Elettrotecnico Italiano (CEI, ) si considerano costruiti a regola d’arte (art. 2, L.n.186/68).

 

 

Asst Monzalogo_asst_brianza.jpgAsst Lecco     PagoPA