Login

Screening per la prevenzione dei tumori al colon retto 

1. Descrizione del procedimento

La neoplasia del colon-retto origina molto spesso da un polipo, che è una lesione benigna dell’intestino. La trasformazione di un polipo in tumore maligno è un processo lento che dura anni: l’individuazione precoce e la conseguente asportazione del polipo previene l’insorgenza del cancro.

Come riconoscere i polipi?
Abitualmente sanguinano, anche se in modo intermittente (non tutti i giorni). Con un test sensibile, come quello che l’ATS propone, è possibile individuare nelle feci la presenza di queste piccole quantità di sangue, anche non visibili ad occhio nudo: quello che viene chiamato sangue occulto.

Occorre sapere che: l’esame del sangue occulto è molto efficace per individuare il tumore dell’intestino, anche quando è molto piccolo e non si avverte nessun disturbo. Come ogni esame però, presenta dei limiti. Inoltre può capitare che un polipo o anche una lesione tumorale ci siano ma non sanguinino  il giorno dell’esame. Per questo è importante ripetere lo screening ogni due anni e non sottovalutare eventuali disturbi che possono manifestarsi anche dopo un esame di screening normale, rivolgendosi in tal caso al proprio medico di medicina.

Destinatari
La campagna rivolta a tutti gli uomini e le donne residenti nel territorio dell’ATS della Brianza di età target (compresa tra i 50 e i 74 anni).

Procedimento
La ricerca del sangue occulto nelle feci, eseguita dal Laboratorio di prevenzione dell'ATS per i Residenti nel territorio della provincia di Lecco e dal Laboratorio dell’Ospedale San Gerardo di Monza per i residenti nel territorio della provincia di Monza, è un’iniziativa di prevenzione oncologica rivolta ad una popolazione target costituita da uomini e donne in età compresa tra i 50 e i 74 anni, che ogni due anni,  riceve l’invito a partecipare alla campagna di screening.


AREA TERRITORIALE DI LECCO:
Per l’area territoriale di Lecco, l’avvio delle attività screening per l’anno in corso avviene secondo la calendarizzazione annualee a rotazione nelle diverse aree

Per l’area territoriale di Monza l’attività viene svolta su tutto l’ambito territoriale uniformemente nel corso dell’anno.

2. Costo: Accesso gratuito e senza impegnativa del MMG

3. Uffici Competenti
UOS Programmi di Screening - Lecco Sede ATS di Lecco Corso C. Alberto, 120 – 23900 Lecco.

UOS Programmi di Screening- Monza Sede ATS di Desio, Via Novara, 3 –20832 Desio

4. Nome del responsabile del procedimento

 Il responsabile della gestione del procedimento è individuato nel Responsabile di Unità Operativa Semplice cui perviene la richiesta, limitatamente alle richieste pervenute dal territorio di competenza dell’Unità Operativa.

ADOZIONE PROVVEDIMENTO FINALE
Se il risultato del test è negativo, la persona aderente allo screening riceverà una comunicazione scritta e verrà richiamata trascorsi i due anni.

Se il risultato del test è positivo:
Per i residenti  nel territorio della provincia di Lecco
La persona aderente allo screening verrà informata telefonicamente dell’esito positivo del test  e invitato/a telefonicamente ad eseguire l’approfondimento colonscopico presso una delle strutture aderenti al programma:
•    la Gastroenterologia dell’Ospedale A. Manzoni di Lecco dell’ASST di Lecco;
•    l’Ospedale L. Mandic di Merate  dell’ASST di Lecco;
•    la Casa di Cura G.B. Mangioni Hospital di Lecco;
•    la Casa di Cura Lecco - Beato L. Talamoni  di Lecco .

Per i residenti  nel territorio della provincia di Monza
L’utente positivo al test viene contattato telefonicamente da un operatore del Centro Screening e contestualmente gli viene proposto un appuntamento per eseguire la colonscopia presso uno dei Centri endoscopici di seguito elencati:
•    Endoscopia H S Gerardo
•    Endoscopia HS Desio
•    Endoscopia HS Carate
•    Endoscopia HS Vimercate
•    Endoscopia Policlinico di Monza
•    Endoscopia Istituti Clinici Zucchi

5. Modalità di accesso

•    sito internet  https://www.ats-brianza.it/index.php/it/screening-oncologici
•    Per Lecco: linee telefoniche per la sede di Lecco Tel 0341 482522 -  482274

•    Per Monza: numero verde  800504610 Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

6. Termine massimo per la conclusione dell'Iter
•    Lecco: L’invito  viene  inviato alla popolazione target e con cadenza biennale se a seguito di precedente adesione l’esito è stato negativo.

•    Monza: viene inviata una lettera di invito con la quale l’utente può ritirare c/o una farmacia del territorio il kit per l’esecuzione del test che riconsegnerà con il  campione fecale.
L’ATS invierà al domicilio una lettera di invito in cui saranno indicate le farmacie del territorio presso  cui l’utente potrà recarsi per ritirare il materiale necessario per il campionamento  e per la consegna del campione fecale da analizzare.(e il luogo, le date e gli orari  in cui potrà avvenire la consegna del campione.)
 L’utente, ricevuto l’invito può comunicare anche telefonicamente:  esame FOBT eseguito nei due anni precedenti  la data dell’invito  o colonscopia nei cinque anni precedenti la data dell’invito. L’UOS Screening acquisite le informazioni, aggiorna la scheda utente sul programma di screening  in modo da differire la data del prossimo invito in funzione delle informazioni acquisite.    

7.  Nome del soggetto a cui è attribuito in caso di inerzia il potere sostitutivo

Responsabile UOC Medicina Preventiva nelle Comunità Dott.ssa Silvia Lopiccoli          
silvia.lopiccoli @ats-brianza.it - tel. 0341.482297

8. Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale

Gli strumenti di natura amministrativa e giurisdizionale sono quelli garantiti dall’ATS.