Login

Trasporto sanitario

1. Descrizione della prestazione

La Giunta Regionale Lombarda in data 16/05/2016 ha approvato la D.G.R. 16 Maggio 2016 n°X/5165 "Aggiornamento della disciplina dei servizi in materia di trasporto sanitario semplice, trasporto sanitario e soccorso sanitario extraospedaliero”, pubblicata sul BURL S.O. n°21 del 23/05/2016. La Delibera è stata adottata quale adempimento alla L.R. 30/12/2009 n°33, art. 15, così come modificata dalla L.R. 11/08/2015 n°23 e 22/12/2015 n°41 e racchiude in un documento unitario tutta la disciplina relativa ai Trasporti Sanitari.

L’esercizio dell’attività di trasporto sanitario semplice, trasporto sanitario e soccorso sanitario è subordinato alla presentazione di Segnalazione Certificata Inizio Attività (SCIA) alla ATS territorialmente competente rispetto all’ubicazione della sede operativa; la SCIA dovrà essere presentata per ogni sede operativa e per ogni mezzo, corredandola delle dichiarazioni sostitutive di certificazione, dell’atto di notorietà e della necessaria documentazione secondo quanto disposto dall’art.19 della L.241/90. La Modulistica da utilizzare è quella allegata alla Delibera (Allegato D della DGR X/5165) che prevede diverse tipologie di SCIA:

1) SCIA per trasporto sanitario semplice;

2) SCIA per trasporto sanitario;

3) SCIA per Assistenza e soccorso in eventi/manifestazioni

4) Comunicazione variazione dati inseriti in SCIA

Alle Segnalazioni dovranno essere allegati tutti i moduli richiesti, pena l’interruzione dei termini ai sensi della L.241/90 e ss.mm.ii. fino ad inoltro di quanto dovuto.

Sono esclusi dalla presentazione della SCIA:

1) tutte le tipologie di trasporto sanitario gestite dai corpi dello Stato, quali a titolo esemplificativo: Forze Armate, Polizia, Carabinieri, Vigili del Fuoco;

2) i servizi di trasporto sanitario gestiti direttamente dalle Strutture Sanitarie pubbliche aventi sede in regione Lombardia

3) i servizi di trasporto sanitario semplice e sanitario gestiti dalla CRI

4) i mezzi utilizzati per i servizi di trasporto sangue, plasma, emoderivati, organi-tessuti e relative equipe.

NB: le strutture di cui ai punti 2) e 3) dovranno comunque comunicare alla ATS l’esercizio dell’attività di trasporto nonché l’elenco aggiornato dei mezzi in dotazione e la dichiarazione del possesso dei requisiti minimi per ciascuno di essi entro il 31 dicembre di ogni anno (per CRI anche elenco e dichiarazione per sedi operative e personale); tanto è dovuto ai fini dell’attività di vigilanza e controllo da parte del personale dell’ATS competente per territorio.

L’Unità Operativa Complessa (UOC) Igiene e Sanità Pubblica del Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria della ATS Brianza effettua attività di vigilanza igienico sanitaria per le verifica dei requisiti previsti dalla DGR con particolare attenzione rivolta alle novità introdotte e relative a:

  • Personale impiegato: formazione ed età
  • Mezzi impiegati per i servizi di trasporto e soccorso
  • Sedi operative

Presso le Unità Operative Semplici (UOS) territoriali dell’UOC Igiene e Sanità Pubblica è possibile, previo appuntamento telefonico, richiedere informazioni e ricevere indicazioni in relazione ai requisiti normativi necessari per lo svolgimento dell’attività (link sedi).

2. Costo per l'utente e modalità di pagamento     

L’attività conseguente alla presentazione di istanza, prevede il versamento dei diritti sanitari sul conto corrente n. 41467200 tramite bollettino postale da intestare a: “ATS della  Brianza – Settore I.P.A.T.S.L.L. – Servizio Tesoreria – viale Elvezia 2 – 20900 MONZA”, in base al tariffario aziendale in vigore.

3. Uffici Competenti

UOC Igiene e Sanità Pubblica – UOS territorialmente competenti

4. Nome del responsabile del procedimento

Il responsabile della gestione dei procedimenti è individuato nel Responsabile di UOS territorialmente competente e solo per le attività la cui vigilanza compete alla sua UOC.

5. Modalità di accesso

Presentazione, presso la Segreteria dell’UOS Territorialmente competente, da parte delle Associazioni e/o della Società di trasporto sanitario, della SCIA.

I moduli, compilati in tutte le parti previste, dovranno essere trasmessi all’UOC Igiene e Sanità Pubblica della ATS Brianza, secondo quanto previsto dall’art. 19 della L.241/90 ovvero ... “mediante posta raccomandata con avviso di ricevimento, ad eccezioni dei procedimenti per cui è previsto l'utilizzo esclusivo della modalità telematica; in tal caso la segnalazione si considera presentata al momento della ricezione da parte dell'amministrazione (tramite posta elettronica certificata pec attiva in ogni UU.OO.)

6. Termine massimo per la conclusione dell'Iter

Entro 60 giorni dal ricevimento rispetto alla data del protocollo della SCIA per la conclusione dell’iter di verifica.

7.  Nome del soggetto a cui è attribuito in caso di inerzia il potere sostitutivo

Dr. Guido Altomonte - Direttore UOC Igiene e Sanità Pubblica – tel. 0362.304870 e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Modalità: invio di una e-mail all'indirizzo di posta elettronica.

Si richiede di evidenziare:

1) Nome e Cognome 2) numero di telefono 3) e-mail 4)oggetto della richiesta 5) nominativi delle persone della UOC Igiene e Sanità Pubblica eventualmente già contattate per informazioni 6) Tempo trascorso per la mancata risposta alla precedente richiesta.

8. MODULISTICA 

Moduli di cui alla DGR n°X/5165