ats-brianza.it

News Online
IMAGEAvvio attività scolastiche e servizi educativi dell’infanzia – gestione di casi e focolai di CoviD-19
Martedì, 15 Settembre 2020

Avvio attività scolastiche e servizi educativi dell’infanzia – gestione di casi e focolai di...

Prosegui...

Approvazione avviso per la manifestazione di interesse di proposte progettuali per le persone fragili, poste in isolamento ai sensi della DGR 3525/2020 - ricognizione
Giovedì, 10 Settembre 2020

Con Deliberazione ATS n. 528 del 10/9/2020  oggetto: Approvazione avviso per la manifestazione...

Prosegui...

Regole di comportamento dei Coordinatori della Sicurezza nei cantieri edili

Linee guida sulle regole essenziali di comportamento dei Coordinatori della Sicurezza nei cantieri edili.

GUIDA ALL’APPLICAZIONE DEL DECRETO LEGISLATIVO n. 81/08 NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. 

Visto il testo Unico Sicurezza D.L.vo 9 aprile 2008, n°81, entrato in vigore il 15 maggio 2008, l’ATS della Brianza si è fatta promotrice di predisporre un “testo di riferimento” per l’attività dei Coordinatori per la Sicurezza in Progettazione ed Esecuzione nei cantieri temporanei o mobili di cui al Titolo IV Capo I del medesimo decreto, chiedendo la partecipazione degli Ordini e Collegi e dei CPT.

La partecipazione alla stesura di questo documento è stata condivisa da:

  • Ordine Ingegneri della provincia di Lecco
  • Ordine Ingegneri della provincia di Monza e della Brianza
  • Ordine Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Lecco
  • Ordine Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Monza e della Brianza
  • Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Lecco
  • Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Monza e della Brianza
  • CPT/ESPE Lecco
  • CPT Milano, Lodi, Monza e Brianza

Il seguente “strumento di lavoro” è stato elaborato e redatto per suggerire al Professionista che assume l’incarico di Coordinatore della Sicurezza in fase di Progettazione e in fase di Esecuzione (in acronimo CSP e CSE), nuove modalità operative e comportamentali alle quali potrà fare riferimento per espletare più efficacemente la propria prestazione.

I CSP e CSE che adotteranno questi strumenti di governo della sicurezza del cantiere, saranno in grado di promuovere il coordinamento esprimendo la propria politica di prevenzione dei rischi nelle due fasi che ne caratterizzano l’incarico: durante la redazione del PSC nella fase di progettazione, e successivamente in esecuzione durante la realizzazione delle opere, attraverso attività finalizzate a mantenere bassi gli indici di infortunio e gravità.

Questo nuovo strumento, il cui utilizzo è consigliato ma non vincolante, è il risultato di uno studio delle applicazioni di “buone prassi” adottate in cantieri di diversa tipologia costruttiva, dimensione e durata.

Il testo non sostituisce i dettami della norma in vigore, ma ne interpreta i contenuti “pesandoli” su risultati pratici, derivati dall’analisi di processi produttivi coordinati con procedure di processo.

Il Coordinatore, potrà valutare e constatare che l’applicazione dei dette procedure, come strumento moderno e di condivisione con i soggetti attori del cantiere, può rappresentare un’opportunità per i professionisti più appassionati e attenti, di gestire con autorevolezza ed efficacia i processi di prevenzione dei rischi nei luoghi di lavoro, come i cantieri, facendo proprio uno “stile” di coordinamento.

L’adozione del “testo di supporto“ può essere, quindi, un valido strumento operativo che orienta i Coordinatori a rendere più efficace la propria attività di coordinamento ottemperando ai dispositivi normativi.

Scarica i documenti in PDF:

Si rammenta inoltre che In Regione Lombardia, è OBBLIGATORIA DA GENNAIO 2010 LA TRASMISSIONE ON-LINE DELLE NOTIFICHE PRELIMINARI DI APERTURA CANTIERE.

Sono già disponibili il sito e le modalità di accesso  - Scarica il documento informativo in pdf

 

Asst Monza Asst Lecco Asst Vimercate salute4baby salute4teen