News Online
IMAGESettimana mondiale delle Vaccinazioni
Giovedì, 18 Aprile 2024

Settimana mondiale delle Vaccinazioni   Dal 24 al 30 aprile si celebra la "Settimana...

Prosegui...

IMAGEGiornata nazionale della salute della donna
Mercoledì, 17 Aprile 2024

In occasione della 9ª Giornata nazionale della salute della donna (22 aprile), con...

Prosegui...

RILASCIO PATENTI GAS TOSSICI. PROVE ESAMI 2024
Martedì, 09 Aprile 2024

RILASCIO PATENTI GAS TOSSICI. PROVE ESAMI 2024   Il Direttore Sanitario comunica che per il...

Prosegui...

Avviso pubblico per sviluppare/implementare i Centri per la Famiglia sul territorio
Martedì, 09 Aprile 2024

Avviso pubblico per sviluppare/implementare i Centri per la Famiglia sul territorio Con Delibera n....

Prosegui...

Revisione patenti Gas Tossici rilasciate o revisionate nel 2019
Venerdì, 29 Marzo 2024

Revisione patenti Gas Tossici rilasciate o revisionate nel 2019   Il Direttore Sanitario...

Prosegui...

news

 

 

Cartina nuovo territorio ATS Brianza

 

ssss

cure-intermedie

 Cure Intermedie/Assistenza Post-Acuta nell’ATS della Brianza

Le cure intermedie rappresentano un punto nodale della rete d’offerta sociosanitaria in grado di:

  • prendere in carico il soggetto in fase di post acuzie e assisterlo in regime di degenza  e domiciliare;
  • orientare ed accompagnare la persona fragile e portatrice  di bisogni complessi in area assistenziale, clinica e sociale.

Obiettivo prioritario delle cure intermedie è quello di assistere l’utente per completare l’iter di cura, portandolo al miglior stato di salute e benessere possibile, per favorirne il reinserimento nel proprio contesto di vita e accompagnarlo alla risposta assistenziale più appropriata.

Regione Lombardia, con la dgr X/4702 del 29 dicembre 2015, dà continuità alle sperimentazioni di forme innovative di interventi e nuove unità d'offerta che prevedono anche servizi di ricovero temporaneo per Assistenza Postacuta.  Questi servizi sono dedicati a persone fragili, non autosufficienti, in condizioni di stabilità clinica, le quali hanno terminato il loro percorso clinico acuto e sub acuto ma necessitano di un ulteriore periodo di assistenza, svolta a livello residenziale, per migliorare il più possibile lo stato di salute prima del rientro al proprio domicilio o l’inserimento in lungodegenza.

La sperimentazione di tale tipologia d’offerta ha dato impulso alla graduale trasformazione, così come disposto nella dgr 3383/15, di queste strutture nella più ampia Rete delle Cure Intermedie. Nell’ambito delle cure intermedie si collocano le strutture residenziali di assistenza al post acuto e quelle residenziali di riabilitazione specialistica, generale e geriatrica e di mantenimento (dgr 1185/13).

A chi è rivolta la Rete delle Cure Intermedie:

  • ai residenti in Lombardia
  • alle  persone adulte in condizioni cliniche stabilizzate, che a seguito di un episodio di acuzie o di riacutizzazione, richiedono interventi specifici nella sfera sanitaria ed assistenziale che non possono essere erogati al domicilio o in ospedale.

Non rientrano nell’unità d’offerta Cure Intermedie i pazienti con:

  • instabilità clinica
  • acuzie non risolta
  • percorso diagnostico incompleto o in corso di definizione
  • patologia psichiatrica attiva
  • condizione  cui sono già previsti interventi specifici specializzati (esempio: le persone in stato vegetativo permanente, affette da sclerosi laterale amiotrofica - SLA.).

Le modalità d’accesso e condizioni economiche:

  • L’accesso avviene su prescrizione medica con la compilazione della "scheda unica di invio e valutazione per ricovero in unità di cure intermedie".
    La scheda può  essere  redatta dal medico di medicina generale, dal medico ospedaliero o dal medico di unità d’offerta sociosanitaria (es. Residenza Socio Assistenziale - RSA) in base alla provenienza della persona.
  • Le prestazioni erogate nell’ambito delle unità d’offerta di Cure Intermedie sono a totale carico del fondo sanitario regionale senza compartecipazione per l’utente, fatta eccezione di eventuali servizi alberghieri aggiuntivi che la singola struttura può mettere a disposizione dell’assistito, il quale ha facoltà di scegliere se usufruirne o meno.

 

RIFERIMENTI STRUTTURE 

ASSISTENZA POSTACUTA

indirizzo

telefono

indirizzo e-mail

link

RSA Sant’Andrea

Via Crescitelli 1 Monza (MB)

Tel. 039 2480012
Fax 039 2480011

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Residenza Villa Reale Anni Azzurri

Via della Taccona 24 Monza (MB)

Tel. 039 2722545
Fax 039 7490369

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SITO

Istituto Frisia

Via Don Gnocchi 4 Merate (LC)

Tel. 039/999161
Fax. 039/9902035

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SITO

 

(*) CURE INTERMEDIE

indirizzo

telefono

indirizzo e-mail

link

Istituto Frisia

Via Don Gnocchi 4 Merate (LC)

Tel. 039/999161
Fax. 039/9902035

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

SITO

Istituto Sacra Famiglia

Strada del Verde n. 11 Regoledo di Perledo (LC)

Tel. 0341/814111
Fax. 0341/814206

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

SITO


(*) 
Strutture già classificate nella Rete di Cure Intermedie.
Erogano prestazioni di riabilitazione:
• specialistica, di mantenimento e general-geriatrica (Frisia)
• general-geriatrica (Sacra Famiglia)

NEWS

24/02/2016 - Adeguamento strutturale di immobili connessi ad azioni progettuali promosse dai territori su specifiche aree di intervento - DGR X/4531/2015 “Determinazioni conseguenti alla DGR n.X/4131/2015 di riparto delle risorse del Fondo Sociale Regionale in conto capitale”

Regione Lombardia, con DGR X/4531/2015 "Determinazioni conseguenti alla d.g.r. n. X/4131/2015 di riparto delle risorse del fondo sociale regionale 2015 in conto capitale" intende sostenere progetti finalizzati a:

  1. Incrementare il numero dei centri antiviolenza e delle case rifugio o adeguare quelli già esistenti;
  2. Incrementare la disponibilità di unità abitative temporanee volte a favorire l'inclusione sociale di soggetti fragili con particolare attenzione ai coniugi separati o divorziati in condizione di disagio socio-economico con figli, alle persone con disabilità con particolare riguardo a progetti di vita indipendente e alle famiglie mono genitoriali con figli minori.

L'ATS della Brianza pubblicherà, entro il 31 marzo 2016, il bando che dettaglierà ulteriormente le modalità, i termini per la presentazione e i criteri di valutazione dei progetti.

Informazioni:
Per eventuali informazioni è possibile contattare il Servizio Disabilità - ATS della Brianza – Sede Territoriale di Monza o il Servizio Famiglia - Sede Territoriale di Lecco, ai riferimenti di seguito riportati:

Dott.ssa Paola Di Furia – tel. 039/2384052 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Dott.ssa Carmen Mazzoleni – tel 0341/482395; 0341/482283 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 

Allegati:

- INFORMATIVA PER GLI ENTI (04/03/2016)
-
DGR 4531/2015
Decreto n.11934/2015