Login

ats-brianza.it

09/12/2019

 

PEER EDUCATION IN ATS BRIANZA PROGETTO FOLLOW ME 4

 

È attivo sul territorio dell’ATS Brianza il progetto “FollowMe4”, un’azione formativa di peer education, rivolta agli studenti del terzo anno delle scuole secondarie di secondo della Provincia di Monza e Brianza, aderenti alla Rete di Scuole che Promuovono Salute.

Dallo scorso anno, la promozione del benessere nella scuola è diventata anche occasione di alternanza scuola lavoro per gli studenti che vi partecipano, accrescendo il potenziale del loro impegno e dell’efficacia del loro lavoro di promotori di benessere e di salute per i coetanei.

“FollowMe” prevede una formazione residenziale, incentrata su contenuti di tipo metodologico, comunicativo, motivazionale e metacognitivo, per rafforzare il coinvolgimento emotivo nei processi di apprendimento, e le skills dei partecipanti. Sono previsti anche tre giorni di training formativo, incentrati sui contenuti e sulle competenze necessarie per diventare agenti di prevenzione e per realizzare prodotti mediali ad hoc (brevi filmati, video, incontri in classe, azioni di guerrilla marketing).

L’argomento della sperimentazione del ruolo dei peer all’interno delle singole scuole viene individuato nell’ambito dei temi di promozione della salute, quali contrasto al tabagismo, al cyberbullismo e al sexting, prevenzione al consumo di sostanze, al gioco d’azzardo, ecc.).

Accanto ad operatori ATS, gli operatori della cooperativa Spazio Giovani che, se necessario, coinvolge e mette a disposizione ulteriori figure specialistiche ad hoc (social media managers, pubblicitari ed esperti di marketing, youtuber, ecc.).

Durante l’anno scolastico, i peer si fanno promotori, presso i coetanei, del tema di salute individuato e utilizzano le competenze acquisite.

 

In una prospettiva integrata della promozione del benessere sul territorio, le azioni di FollowMe permangono saldamente agganciate ai contesti locali, coerenti con il Piano Integrato Locale di Promozione della Salute promosso dall'ATS Brianza, in stretto raccordo con la programmazione che gli Enti Locali fanno all'interno dei Piani di Zona.

 

La formazione residenziale dura due giorni, in alcuni luoghi extrascolastici, già sperimentati. I ragazzi vengono poi accompagnati durante l’anno dagli operatori per preparare le attività di ricaduta e di diffusione e promozione dei prodotti realizzati sui temi della promozione della salute che vengono svolte:

  • nelle scuole, se si tratta di ricadute in classe che i peer educator formati faranno nelle classi di loro coetanei;

  • nelle scuole, nel caso di azioni di guerrilla marketing all’interno degli istituti scolastici stessi;

  • sui social media o sui media, nel caso di video, spot, o guerrilla marketing on line;

  • sul territorio nel caso di flash mob, eventi, manifestazioni pubbliche o altro.

     

    L’obiettivo principale è coinvolgere gli studenti in un’esperienza di apprendimento che li coinvolga e li motivi a impegnarsi nella realizzazione di azioni concrete di promozione della salute sia per se stessi che per i coetanei.

    In sostanza si vuole accrescere i fattori protettivi dei ragazzi attraverso il potenziamento delle competenze di vita (life skills),formare un gruppo di studenti affinché diventino moltiplicatori di prevenzione fra i coetanei (peer educator),migliorare l’efficacia del sistema di promozione della salute territoriale, raggiungendo con meno risorse più soggetti, realizzare interventi più vicini agli effettivi bisogni delle singole scuole, consolidare la rete reale fra le scuole in termini di promozione della salute (rete sps)

     

    Il 30 novembre i peer educator della nostra ATS hanno partecipato all’evento regionale STOPAIDS dove tutti i peer educator delle ATS lombarde si sono riuniti nella sala Testori di Palazzo Lombardia in occasione della giornata mondiale di lotta contro l’AIDS.

 

 

 

UFFICIO STAMPA

U.O. PARTENARIATO STAKEHOLDER DOMANDA SERVIZI

C.so C. Alberto 120 – 23900 Lecco

Tel. 0341 482502 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.