Dipartimenti

SC Gestione e Sviluppo Risorse Umane

Responsabile: Dr.ssa Laura Maccagni
Viale Elvezia, 2 – 20900 Monza
Telefono: 039 2384223  e-mail:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Alla SC Gestione e Sviluppo Risorse Umane sono attribuite le seguenti funzioni:

  • Gestione degli aspetti giuridici, economici e previdenziali del personale dipendente, borsisti e collaboratori.
  • Predisposizione dei Piani Triennali dei Fabbisogni del personale.
  • Gestione del reclutamento del personale strutturato e non, ottimizzando le risorse all’interno del territorio dell’ATS tramite procedure aggregate.
  • Gestione dei debiti informativi verso Regione e Ministeri.
  •  Attento monitoraggio del costo del personale a vario titolo.
  • Governo del sistema di valutazione del personale.
  • Gestione degli incarichi del personale dirigenziale e del comparto.
  • Cura dei rapporti con le Organizzazioni Sindacali a supporto alla Delegazione trattante.
  • Supporto all’Ufficio Procedimenti Disciplinari nonché per il funzionamento dei Collegi Tecnici e del Servizio Ispettivo
    Interno.

UFFICIO CONCORSI

Viale Elvezia, 2 – 20900 Monza

Recapito telefonico: tel. 039 2384335

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

UFFICIO GIURIDICO

Viale Elvezia, 2 – 20900 Monza

Recapiti telefonici: tel. 039 2384244 e tel. 039 2384223  

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

SI RICEVE SOLO SU APPUNTAMENTO  

SS. Formazione

Responsabile : Dott.ssa Celestina Rusconi

e-mail:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La SS Formazione è una articolazione della SC Gestione e Sviluppo Risorse Umane. 

L'ATS Brianza, riconosciuta "Provider ECM" avendo ottenuto l'accreditamento standard al Sistema Lombardo ECM-CPD  e in aggiunta l’accreditamento all’ Albo Regionale degli Operatori Accreditati per i Servizi di Istruzione e Formazione Professionale - Regione Lombardia di tipo B, si avvale della SS Formazione per l'espletamento delle seguenti funzioni:

  • predisposizione del Piano Formativo Aziendale a seguito di raccolta dei fabbisogni, in collaborazione con il Comitato Tecnico Scientifico, al fine di assicurare lo sviluppo di competenza e professionalità oltre che l'acquisizione dei crediti formativi;
  • corretta gestione delle iniziative di formazione attraverso la progettazione, l'attuazione e la valutazione delle stesse;
  • gestione della partecipazione dei dipendenti ai percorsi formativi esterni (fuori sede) favorendone la crescita professionale;
  • gestione degli abbonamenti e riviste;
  • inserimento del personale assunto, garantendo una formazione in termini di conoscenze specifiche necessarie al raggiungimento di livelli di autonomia lavorativa;
  • gestione delle valutazioni del personale sia per quanto riguarda l'aspetto della performance individuale con cadenza annuale che la valutazione della professionalità collegata agli incarichi dirigenziali.
Area Lecco:Corso Carlo Alberto, 120 – 23900 Lecco
Recapiti telefonici: tel. 0341-482230 / 0341-482250 e-mail: formazione@ats-brianza.it
Orari di apertura al pubblico: da Lunedì a Venerdì ore 9.00 - 16.00 
Area Monza: Viale Elvezia, 2 – 20900 Monza
Recapiti telefonici: tel. 039-2384288 / 039-2384271 e-mail: formazione@ats-brianza.it
Orari di aperture al pubblico: da Lunedì a Venerdì ore 9.00 - 16.00
 

Ultimo aggiornamento: 07/05/2024

 
 
 

Animali nocivi e infestanti


1. Descrizione del procedimento

Qualora il cittadino rinvenga esemplari di animali nocivi (serpenti, api, vespe, calabroni) o infestanti (parassiti degli animali domestici), è possibile chiedere, presso i Servizi di Sanità Animale dell’ATS, informazioni per il riconoscimento di specie.
Le eventuali attività di disinfestazione da realizzarsi nelle proprietà private o pubbliche devono essere concordate e condotte dal proprietario o dalle pubbliche amministrazioni con le aziende del settore.
Per i problemi causati da altri tipi di insetti o parassiti (diversi dagli infestanti degli animali domestici), potrà essere richiesta la consulenza per il loro riconoscimento all'Istituto DeFENS – Dipartimento di Scienze per gli Alimenti, la nutrizione e l’ambiente (ex. Istituto di Entomologia della Facoltà di Scienze Agrarie di Milano) via Celoria n. 2 tel. 02/50316751 – fax 02/50316748, in accordo con il richiedente che si assume i relativi costi. Il Dipartimento Veterinario e sicurezza degli Alimenti di Origine Animale si rende disponibile ad inviare gratuitamente gli insetti/parassiti presso l’Istituto sopra menzionato.


2.  Unità organizzative responsabili dell'istruttoria

DIPARTIMENTO VETERINARIO E SICUREZZA ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE
SC Igiene Urbana Veterinaria e prevenzione del randagismo - SIUV 

Per conoscere orari e contatti della sede più vicina ? Cliccare QUI  selezionando il comune di appartenenza
RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Il responsabile della gestione del procedimento è individuato nel Responsabile del Servizio IUV

3.  Ufficio del procedimento

DIPARTIMENTO VETERINARIO E SICUREZZA ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE
SC Igiene Urbana Veterinaria e prevenzione del randagismo - SIUV 

Per conoscere orari e contatti della sede più vicina ? Cliccare QUI  selezionando il comune di appartenenza
RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Il responsabile della gestione del procedimento è individuato nel Responsabile del Servizio IUV

4. Modalità con le quali gli interessati possono ottenere le informazioni relative ai procedimenti in corso che li riguardino
I cittadini possono recarsi presso gli uffici competenti per il territorio negli orari indicati, portando gli esemplari da riconoscere.
Nel caso di richiesta di prestazione fornita dall’Istituto DeFENS di Milano saranno acquisiti: esemplare da riconoscere, copia della Carta di Identità e del codice fiscale del richiedente. La fattura per la prestazione sarà emessa direttamente dall’Istituto.

5.  Termine fissato in sede di disciplina normativa del procedimento per la conclusione

30 giorni

6. Procedimenti per i quali il provvedimento dell'amministrazione può essere sostituito da una dichiarazione dell'interessato ovvero il procedimento può concludersi con il silenzio-assenso dell'amministrazione
Per questo procedimento non è possibile utilizzare la dichiarazione sostitutiva di certificazione


7.  Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale

Avverso il provvedimento conclusivo del procedimento è ammesso, con il patrocinio di un legale incaricato, ricorso al TAR per la Regione Lombardia, entro il termine di 60 giorni dalla data di notificazione del provvedimento, ai sensi dell’art. 29 e ss. del codice del processo amministrativo (D.L.gs. n.104/2010). In alternativa è ammesso ricorso Straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla medesima data ai sensi del d.P.R. n. 1199/1971.

8.  Link di accesso al servizio on line
Per usufruire del servizio è necessario recarsi presso gli uffici territoriali dell’ATS della Brianza

9.  Modalità per l'effettuazione dei pagamenti eventualmente necessari

Il trasporto del campione all’Istituto DeFens – Milano è gratuito, mentre la prestazione di riconoscimento fornita dall'Istituto di DeFENS – Dipartimento di Scienze per gli Alimenti, la Nutrizione e l’Ambiente è a pagamento ed il costo deve essere richiesto direttamente all'Istituto citato (tel. 02/50316751 – fax 02/50316748).

10.  Nome del soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo
Il responsabile della gestione del procedimento è individuato nel Responsabile di Servizio, limitatamente alle attività localizzate nell’area territoriale di sua competenza. L’esercizio del potere sostitutivo può essere richiesto qualora entro i termini di legge non sia stato adottato il provvedimento amministrativo, laddove non vige la regola del silenzio/assenso, con richiesta motivata indirizzata al Direttore del Dipartimento Veterinario e Sicurezza degli Alimenti di Origine Animale.

 
11.  Atti e documenti da allegare all'istanza e modulistica necessaria

Nessun modulo precompilato.


12. Uffici ai quali rivolgersi per informazioni

SC Igiene Urbana Veterinaria e prevenzione del randagismo - SIUV 

 

 

 

DIPARTIMENTO VETERINARIO E SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE

Direttore: Dr. Diego Perego

Sede Dipartimentale con competenza sull’Area Territoriale di Monza : via Novara 3 - Desio (MB) T

Sede  Dipartimentale con competenza sull’Area Territoriale di Lecco: Corso Carlo Alberto 120 23900 Lecco 

 

   
in primo piano

Le ultime notizie dal 

Dipartimento Veterinario e Sicurezza degli Alimenti di Origine Animale

 

Il Dipartimento Veterinario e Sicurezza degli Alimenti di Origine Animale è gestionale ed è deputato a garantire le attività di Sanità Pubblica Veterinaria.

Il Dipartimento sovraintende alle attività correlate alla sanità pubblica veterinaria e alla sicurezza degli alimenti di origine animale; svolge una funzione di programmazione, indirizzo, gestione, verifica e coordinamento delle strutture, promuove l’uniformità di indirizzo tecnico scientifico dei Servizi e dei Distretti Veterinari, privilegiando una struttura organizzativa a matrice. Promuove l’interazione con gli altri dipartimenti dell’ATS, con le associazioni di categoria, con gli enti Locali, con le associazioni di volontariato e tutti gli stakeholders nell’ambito di competenza.

Le nostre sedi territoriali

Il dipartimento veterinario ha attive sul territorio delle due province 8 sedi territoriali dove l’utenza può rivolgersi per il disbrigo di pratiche dei servizi offerti.

Sedi territoriali distretto di Monza:

Sedi territoriali distretto di Lecco:

Besana in Brianza - via San Siro, 25/A

Barzio – Via Fornaci Merlo, 2

Desio - Via Novara, 3

Bellano – Via Papa Giovanni XIII, 15

Monza – Via De Amicis,17

Lecco – Corso Carlo Alberto, 120

Usmate- Via Roma, 85         

Merate – Via San Vincenzo

 

Ha bisogno di informazioni?

Per conoscere orari e contatti della sede più vicina ? 

Cliccare QUI  selezionando il comune di appartenenza 

 

Le funzioni di indirizzo tecnico-scientifico sono esercitate dal Dipartimento tramite i quattro servizi veterinari che, per la loro rilevanza strategica, si configurano quali Strutture Complesse:

 

Il livello operativo territoriale è garantito da due Distretti Veterinari:

  • Struttura Complessa Distretto Veterinario Monza
  • Struttura Complessa Distretto Veterinario Lecco

 

A livello Distrettuale le attività di Sanità Pubblica Veterinaria vengono effettuate sul territorio tramite le quattro Strutture Semplici

  • SS Gestione Distrettuale Sa/Iuv Monza
  • SS Gestione Distrettuale Iaoa/Iapz Monza
  • SS Gestione Distrettuale Sa/Iuv Lecco
  • SS Gestione Distrettuale Iaoa/iapz Lecco

nell’ambito dei Distretti Veterinari, sulla base degli indirizzi tecnico-scientifici ed operativi impartiti dai predetti Servizi dipartimentali che garantiscono la governance delle linee di attività.

In relazione alla necessità di sostenere sempre di più la competitività delle aziende e dell’export dei prodotti di origine animale è stata creata una Struttura Semplice Dipartimentale Export Paesi Terzi.

Riferimento

Contatto

Sedi territoriali per il disbrigo delle pratiche

Clicca QUI per conoscere la sede più vicina a te, i contatti e gli orari 

Dipartimento Veterinario e Sicurezza degli Alimenti di Origine Animale

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SS Export Paesi Terzi

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SC Distretto Veterinario Monza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SC Distretto Veterinario Lecco

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SC Sanità Animale

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SC Igiene della Produzione, Trasformazione, Commercializzazione, Conservazione e Trasporto degli Alimenti di Origine Animale e loro Derivati

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SC Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SC Igiene Urbana Veterinaria e prevenzione del randagismo

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SS Gestione Distrettuale Sa/Iuv Monza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SS Gestione Distrettuale Iaoa/Iapz Monza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SS Gestione Distrettuale Sa/Iuv Lecco

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SS Gestione Distrettuale Iaoa/iapz Lecco

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I compiti e le attività del Dipartimento sono:

1.  individuare gli obiettivi prioritari da perseguire tra i quali, anche per i dipartimenti gestionali, acquistano particolare rilevanza quelli relativi all’integrazioni con altre strutture e quelli relativi a conferire omogeneità alle procedure organizzative, nonché ad ottimizzare le prestazioni, anche in considerazione dell'evidenza clinica e delle letteratura scientifica;
2.  individuare gli indicatori utili per la valutazione e la verifica dell'appropriatezza e dell'efficacia delle prestazioni ;
3.  valutare e verificare la qualità dell'assistenza fornita e delle prestazioni erogate;
4.  ottimizzare l'uso delle risorse assegnate;
5.  partecipare alla valutazione dei bisogni di formazione del personale, alla progettazione degli interventi formativi ed eventualmente alla loro gestione, organizzando la didattica;
6.  studiare ed applicare sistemi integrati di gestione tramite l'utilizzo delle tecnologie informatiche;
7.  promuovere nuove attività o nuovi modelli operativi nel settore di competenza.

Il servizio di pronta disponibilità del Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria e del Dipartimento Veterinario e Sicurezza degli Alimenti di Origine Animale, attivo nella fascia oraria notturna e festivi, dovrà essere allertato utilizzando i seguenti numeri di telefono:

Provincia di Monza

039.2337000

Provincia di Lecco

0341.489111

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016

 

 libera professione  Qui tutte le informazioni per l'Attivita’ libero professionale dei medici veterinari di ATS BRIANZA 

 

 

 pubblicazioniedocumenti Pubblicazioni e documenti del
Dipartimento Veterinario e .
Sicurezza degli Alimenti di Origine Animale  
in primo piano

Linee guida 

Dipartimento veterinario e sicurezza degli alimenti di origine animale

RIFERIMENTI NORMATIVI

Normativa

Dipartimento Veterinario e Sicurezza degli alimenti di origine animale

  

 

 cercafamiglia 4 zampe cercafamiglia

Animali all'estero - Rilascio di documenti per l’espatrio di animali al seguito dei viaggiatori

 
1.  Descrizione del procedimento

Il Regolamento della Comunità Europea n. 576/2013 e n. 577/2013, prevede che coloro che intendono recarsi all’estero portando con sé animali di proprietà (cani, gatti e altre specie d’affezione), devono munirsi del passaporto per cani gatti e furetti e/o del certificato internazionale di espatrio per le altre specie animali d’affezione.

Il rilascio del passaporto viene effettuato solo su appuntamento, previa verifica della seguente documentazione inviata via mail agli indirizzi  delle sedi territoriali competenti indicati a questa pagina  Sedi Territoriali Veterinaria (ats-brianza.it) come da indicazioni riportate al punto 4.:

- attestazione di avvenuto pagamento della prestazione, secondo le modalità indicate al punto 9.;
- fotocopia carta d’identità del proprietario;
- certificato d’iscrizione del cane/gatto/furetto all’Anagrafe Animali d'Affezione della Lombardia, attestante l’identificazione dell’animale mediante microchip. Il passaporto può essere rilasciato anche per un cane identificato con tatuaggio, purchè ben leggibile ed applicato all’animale prima del 01/07/2011;
- Certificato attestante l'avvenuta lettura del microchip da parte di medico veterinario

L'attestazione di avvenuta vaccinazione antirabbica (per cane/gatto/furetto) effettuata da almeno 21 giorni e da non più di 12 mesi. La vaccinazione antirabbica deve essere fatta sul cane di età superiore alle 12 settimane (3 mesi). Cani di età inferiore alle 12 settimane non possono essere portati all’estero è un requisito per la movimentazione degli animali domestici verso paesi della Comunità Europea e Paesi terzi.

Ci sono però alcuni Paesi che hanno concesso una deroga a questo e permettono l’ingresso di animali di età inferiore alle 12 settimane e senza vaccinazione antirabbica. Al momento tali Paesi sono: Austria, Bulgaria, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Croazia, Lituania, Lussemburgo, Romania, Slovenia, Slovacchia, Svizzera. In questi casi deve essere compilata l’autodichiarazione prevista dal Reg. UE 577/2013.
La validità della vaccinazione è stabilita dalla Ditta produttrice a seconda del tipo di vaccino (esempio Rabisin e Nobivac validità 3 anni). Si ricorda che la validità del passaporto è subordinata al richiamo del vaccino, effettuato prima della scadenza della precedente vaccinazione. Pertanto se il richiamo viene effettuato dopo la scadenza della precedente vaccinazione, il passaporto è valido per l’espatrio solo dopo che saranno trascorsi 21 giorni dall’ultima vaccinazione.
Si specifica che una vaccinazione antirabbica praticata all’animale prima della sua identificazione ed iscrizione all’anagrafe degli animali da affezione regionale,  non ha alcuna validità.
Nel caso in cui un animale dovesse essere portato in un Paese Terzo e poi rientrare in Italia, è richiesta la titolazione degli anticorpi per la rabbia. L’animale, dopo 30 giorni dalla vaccinazione antirabbica deve essere cioè sottoposto a prelievo di sangue presso un veterinario libero professionista, per  la titolazione anticorpale. L’esito del prelievo (>0,5UI/ml) deve essere registrato alla sezione VI del passaporto ad opera di un Veterinario libero professionista o da un Veterinario Ufficiale dell’ATS/ASL qui in Italia.
Nel caso in cui il prelievo per la titolazione anticorpale fosse effettuato nel Paese Terzo, è necessario verificare che il laboratorio di analisi sia riconosciuto dall’UE. Inoltre il rientro in Italia è consentito dopo 3 mesi dall’effettuazione del prelievo.
In deroga a quanto sopra descritto vi sono alcuni Paesi Terzi, che hanno fornito garanzie sanitarie per i cui ai sensi dell’art. 13 del Reg. UE 576/2013 e dell’ allegato II parte I e II del Reg. (UE) n. 1219/2014, è consentito il rientro in Italia senza aver effettuato la titolazione anticorpale.
Se l’animale viene condotto in un Paese Terzo è inoltre obbligatorio l’esame clinico, da riportare alla sezione X del passaporto, sulla base del certificato di buona salute redatto dal veterinario libero professionista. Una copia del certificato è mantenuto agli atti presso gli uffici veterinari dell’ATS.
Se l’animale viene condotto in uno dei seguenti Paesi: Finlandia, Regno Unito, Irlanda e Malta, oltre alla vaccinazione antirabbica effettuata da almeno 21 giorni (se prima vaccinazione), deve essere sottoposto a trattamento contro l’echinococco effettuato entro un periodo non superiore a 120 ore (5 giorni) e non inferiore a 24 ore prima della data prevista di entrata in tale Stato membro o in una sua parte (Reg. UE n. 1152/2011 e s.m.i.).
Nel caso di destinazione verso Paesi Terzi, il proprietario dell'animale è bene che si informi presso l’Ambasciata, di ulteriori certificazioni sanitarie previste dal paese di destinazione.
Un passaporto rilasciato prima dell’effettuazione della vaccinazione antirabbica acquisisce validità all’effettuazione della vaccinazione antirabbica ed alla sua validità temporale (21 giorni  e massimo 1 anno o 3 anni a seconda del vaccino).
Un passaporto rilasciato prima dei 21 giorni dall’effettuazione della vaccinazione antirabbica, riporterà alla sezione V la data di  vaccinazione, la data di inizio validità e la data termine validità.
ATTENZIONE: il passaporto è rilasciato solo al proprietario dell’animale che risulta dal certificato di iscrizione nell’anagrafe regionale o da suo delegato, in possesso di delega formale e copia di documento d’identità del proprietario.


2.  Unità organizzative responsabili dell'istruttoria

DIPARTIMENTO VETERINARIO E SICUREZZA ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE
SC Igiene Urbana Veterinaria e prevenzione del randagismo - SIUV 
RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Il responsabile della gestione del procedimento è individuato nel Responsabile di SIUV

Per conoscere orari e contatti della sede più vicina ? Cliccare QUI  selezionando il comune di appartenenza

3. Ufficio del procedimento

DIPARTIMENTO VETERINARIO E SICUREZZA ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE
SC Igiene Urbana Veterinaria e prevenzione del randagismo - SIUV 

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Il responsabile della gestione del procedimento è individuato nel Responsabile del Servizio IUV

4. Modalità con le quali gli interessati possono ottenere le informazioni

Il rilascio del passaporto è solo su appuntamento e non occorre portare con sé l'animale.
Il proprietario/detentore invia la richiesta agli indirizzi indicati a questa pagina  Sedi Territoriali Veterinaria (ats-brianza.it) allegando la documentazione sopra indicata (vedi punto 1). Nel testo della mail, il richiedente deve indicare il proprio Comune di residenza, un recapito telefonico e la destinazione per cui richiede il passaporto. Il personale amministrativo, competente per territorio a seconda della residenza del proprietario, prende in carico la richiesta, verificando la validità della documentazione presentata e in caso di riscontro di non conformità o documentazione mancante, comunica al richiedente la documentazione da regolarizzare. A seguito di presentazione di documentazione regolare, il personale amministrativo comunica al proprietario la data e ora in cui recarsi all’Ufficio Veterinario competente, per il ritiro del passaporto.

5.  Termine fissato in sede di disciplina normativa del procedimento per la conclusione

Le richieste sono assolte, previo pagamento nelle modalità sotto indicate, al massimo entro 15 giorni lavorativi dalla richiesta.

6. Procedimenti per i quali il provvedimento dell'amministrazione può essere sostituito da una dichiarazione dell'interessato ovvero il procedimento può concludersi con il silenzio-assenso dell'amministrazione
Per questo procedimento non è possibile utilizzare la dichiarazione sostitutiva di certificazione


7.  Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale

Avverso il provvedimento conclusivo del procedimento è ammesso, con il patrocinio di un legale incaricato, ricorso al TAR per la Regione Lombardia, entro il termine di 60 giorni dalla data di notificazione del provvedimento, ai sensi dell’art. 29 e ss. del codice del processo amministrativo (D.L.gs. n.104/2010). In alternativa è ammesso ricorso Straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla medesima data ai sensi del d.P.R. n. 1199/1971.

8. Link di accesso al servizio on line
Per usufruire del servizio è necessario inviare una mail all’indirizzo sopra indicato

9.  Modalità per l'effettuazione dei pagamenti eventualmente necessari

La prestazione è a pagamento secondo le tariffe stabilite dal tariffario regionale in vigore (codice versamento A36) ed è pari a € 20,40.
Il versamento dei diritti sanitari dovrà essere effettuato:

PAGO PA: come pagare

 

10.  Nome del soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo
Il responsabile della gestione del procedimento è individuato nel Responsabile di Servizio, limitatamente alle attività localizzate nell’area territoriale di sua competenza. L’esercizio del potere sostitutivo può essere richiesto qualora entro i termini di legge non sia stato adottato il provvedimento amministrativo, laddove non vige la regola del silenzio/assenso, con richiesta motivata indirizzata al Direttore del Dipartimento Veterinario e Sicurezza degli Alimenti di Origine Animale.


11. Atti e documenti da allegare all'istanza e modulistica necessaria

12.  Uffici ai quali rivolgersi per informazioni

SC Igiene Urbana Veterinaria e prevenzione del randagismo - SIUV