Login

ats-brianza.it

Animali nocivi e infestanti


1. Descrizione del procedimento

Qualora il cittadino rinvenga esemplari di animali nocivi (serpenti, api, vespe, calabroni) o infestanti (parassiti degli animali domestici), è possibile chiedere, presso i Servizi di Sanità Animale dell’ATS, informazioni per il riconoscimento di specie.
Le eventuali attività di disinfestazione da realizzarsi nelle proprietà private o pubbliche devono essere concordate e condotte dal proprietario o dalle pubbliche amministrazioni con le aziende del settore.
Per i problemi causati da altri tipi di insetti o parassiti (diversi dagli infestanti degli animali domestici), potrà essere richiesta la consulenza per il loro riconoscimento all'Istituto DeFENS – Dipartimento di Scienze per gli Alimenti, la nutrizione e l’ambiente (ex. Istituto di Entomologia della Facoltà di Scienze Agrarie di Milano) via Celoria n. 2 tel. 02/50316751 – fax 02/50316748, in accordo con il richiedente che si assume i relativi costi. Il Dipartimento Veterinario e sicurezza degli Alimenti di Origine Animale si rende disponibile ad inviare gratuitamente gli insetti/parassiti presso l’Istituto sopra menzionato.


2.  Unità organizzative responsabili dell'istruttoria

DIPARTIMENTO VETERINARIO E SICUREZZA ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE
Servizio Igiene Urbana e Veterinaria
RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Il responsabile della gestione del procedimento è individuato nel Responsabile del Servizio IUV

3.  Ufficio del procedimento

DIPARTIMENTO VETERINARIO E SICUREZZA ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE
Servizio Igiene Urbana e Veterinaria
Direttore del Servizio : Dr. Diego Perego
Indirizzo: via Novara, 3 - Desio (MB)
Recapiti telefonici: tel. 0362 304822/75 fax 0362 304823
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orari di aperture al pubblico: da Lunedì a Venerdì  ore 9.00 - 12.00 – ore 14.00-16.00, chiuso martedì e giovedì pomeriggio.
RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Il responsabile della gestione del procedimento è individuato nel Responsabile del Servizio IUV

4. Modalità con le quali gli interessati possono ottenere le informazioni relative ai procedimenti in corso che li riguardino
I cittadini possono recarsi presso gli uffici competenti per il territorio negli orari indicati, portando gli esemplari da riconoscere.
Nel caso di richiesta di prestazione fornita dall’Istituto DeFENS di Milano saranno acquisiti: esemplare da riconoscere, copia della Carta di Identità e del codice fiscale del richiedente. La fattura per la prestazione sarà emessa direttamente dall’Istituto.

5.  Termine fissato in sede di disciplina normativa del procedimento per la conclusione

30 giorni

6. Procedimenti per i quali il provvedimento dell'amministrazione può essere sostituito da una dichiarazione dell'interessato ovvero il procedimento può concludersi con il silenzio-assenso dell'amministrazione
Per questo procedimento non è possibile utilizzare la dichiarazione sostitutiva di certificazione


7.  Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale

Avverso il provvedimento conclusivo del procedimento è ammesso, con il patrocinio di un legale incaricato, ricorso al TAR per la Regione Lombardia, entro il termine di 60 giorni dalla data di notificazione del provvedimento, ai sensi dell’art. 29 e ss. del codice del processo amministrativo (D.L.gs. n.104/2010). In alternativa è ammesso ricorso Straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla medesima data ai sensi del d.P.R. n. 1199/1971.

8.  Link di accesso al servizio on line
Per usufruire del servizio è necessario recarsi presso gli uffici territoriali dell’ATS della Brianza

9.  Modalità per l'effettuazione dei pagamenti eventualmente necessari

Il trasporto del campione all’Istituto DeFens – Milano è gratuito, mentre la prestazione di riconoscimento fornita dall'Istituto di DeFENS – Dipartimento di Scienze per gli Alimenti, la Nutrizione e l’Ambiente è a pagamento ed il costo deve essere richiesto direttamente all'Istituto citato (tel. 02/50316751 – fax 02/50316748).

10.  Nome del soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo
Il responsabile della gestione del procedimento è individuato nel Responsabile di Servizio, limitatamente alle attività localizzate nell’area territoriale di sua competenza. L’esercizio del potere sostitutivo può essere richiesto qualora entro i termini di legge non sia stato adottato il provvedimento amministrativo, laddove non vige la regola del silenzio/assenso, con richiesta motivata indirizzata al Direttore del Dipartimento Veterinario e Sicurezza degli Alimenti di Origine Animale.

 
11.  Atti e documenti da allegare all'istanza e modulistica necessaria

Nessun modulo precompilato.


12. Uffici ai quali rivolgersi per informazioni

Servizio Igiene Urbana Veterinaria