Login

Autorizzazione alla detenzione di scorte di medicinali veterinari presso gli allevamenti di animali le cui carni o prodotti sono destinati all’alimentazione umana ( animali DPA) e presso gli allevamenti di animali non DPA

1.Descrizione del procedimento

Il proprietario di animali DPA o non DPA, può essere autorizzato dalla ATS ( Dipartimento veterinario) a tenere adeguate scorte di medicinali veterinari purché sussistano valide motivazioni e purché della custodia e dell'utilizzazione delle stesse, ne sia responsabile un medico veterinario che ne garantisce l’uso prudente e consapevole e la corretta conservazione dei medicinali.

Il Veterinario responsabile può individuare uno o più medici veterinari quali sostituti ad operare in sua vece presso lo stesso allevamento.

Nei casi previsti, Il proprietario degli animali può delegare al momento della richiesta dell’autorizzazione o in seguito , il detentore dei propri animali alla gestione dei medicinali delle scorte.

2. Unità organizzative responsabili dell'istruttoria

DIPARTIMENTO VETERINARIO E SICUREZZA ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE
Servizio igiene allevamenti e produzioni zootecniche
RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Il responsabile della gestione del procedimento è individuato nel Responsabile del Servizio IAPZ

3. Ufficio del procedimento

DIPARTIMENTO VETERINARIO E SICUREZZA ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE
Servizio igiene allevamenti e produzioni zootecniche
RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Il responsabile della gestione del procedimento è individuato nel Responsabile del Servizio IAPZ


4. Modalità con le quali gli interessati possono ottenere le informazioni relative ai procedimenti in corso che li riguardino

Il proprietario degli animali sia DPA che non DPA, interessato ad ottenere l’autorizzazione alla detenzione di scorte di medicinali veterinari, inoltra istanza all’ATS Servizio Igiene Allevamenti Produzioni Zootecniche (SIAPZ) utilizzando il modello (ID 04125 ) compilato nelle parti di interesse ed allegando i documenti richiesti   in particolare:

-       la dichiarazione assunzione responsabilità del veterinario responsabile scorte : modello (ID 04452)

-       la dichiarazione di accettazione quale sostituto del veterinario responsabile delle scorte: modello

(ID 03232 ) qualora nominato

Il proprietario degli animali sia DPA che non DPA ,contestualmente alla domanda di autorizzazione, qualora non utilizzi il sistema informatico della ricetta elettronica ( VETINFO) ai fini della registrazione dei trattamenti effettuati agli animali nei casi contemplati dalla normativa , consegna il registro cartaceo dei trattamenti da sottoporre a numerazione e vidimazione dell’ATS.

L’ATS esegue un sopralluogo per verificare se l’allevamento ha i requisiti richiesti dal D.Lvo 193/2009 per la detenzione di scorte di medicinali veterinari

Qualora il sopralluogo dia esito favorevole, l’ATS provvede a rilasciare al proprietario degli animali DPA o non DPA, l’autorizzazione alla detenzione di scorte di medicinali veterinari e se consegnato, il registro dei trattamenti numerato e vidimato.

L’ATS contestualmente provvede ad aggiornare il sistema informativo della ricetta elettronica (VETINFO) con i nuovi dati.

5. Variazioni di informazioni contenute nella autorizzazione sanitaria

Nel caso intervengano le seguenti modifiche rispetto ai dati contenuti nell’autorizzazione alla detenzione di scorte di medicinali veterinari, nello specifico: variazione del veterinario responsabile della scorta, variazione del detentore degli animali delegato all’utilizzo dei medicinali della scorta, rinuncia all’autorizzazione alla detenzione di scorte di medicinali veterinari, cessazione dell’attività di allevamento;

il titolare dell’autorizzazione comunica all’ATS, Servizio Igiene Allevamenti Produzioni Zootecniche (SIAPZ) con il modello (ID 04455) le modifiche intervenute , chiedendo contestualmente l’aggiornamento dell’autorizzazione o la revoca della stessa nel caso di rinuncia o di cessazione di attività.

L’ATS Servizio IAPZ valutato con esito favorevole la documentazione presentata, provvederà, sulla base della comunicazione ricevuta, all’aggiornamento dell’autorizzazione con atto distinto o alla revoca della stessa.

Nel caso di variazione dell’eventuale veterinario sostituto del veterinario responsabile delle scorte, il veterinario sostituto subentrante, dovrà comunicare all’ATS Servizio IAPZ, di accettare l’incarico di sostituto   del veterinario responsabile delle scorte presso quel dato allevamento, trasmettendo il modello (ID 03232)

compilato correttamente e con gli allegati richiesti

L’ATS Servizio IAPZ provvederà a modificare nel sistema informativo della ricetta elettronica (VETINFO) le variazioni comunicate qualora necessario.

 

6. Termine fissato in sede di disciplina normativa del procedimento per la conclusione con l'adozione di un provvedimento espresso e ogni altro termine procedimentale rilevante

Il termine è fissato 90 giorni dall’invio della domanda, fatto salvo carenze o non conformità sia delle documentazioni inoltrate dal richiedente sia dei requisiti relativi all’impianto o all’attività che interrompono i termini per la conclusione del procedimento.

7. Procedimenti per i quali il provvedimento dell'amministrazione può essere sostituito da una dichiarazione dell'interessato ovvero il procedimento può concludersi con il silenzio-assenso dell'amministrazione

Per questo procedimento non è possibile utilizzare la dichiarazione sostitutiva di certificazione

8.Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale

Avverso il provvedimento conclusivo del procedimento è ammesso, con il patrocinio di un legale incaricato, ricorso al TAR per la Regione Lombardia, entro il termine di 60 giorni dalla data di notificazione del provvedimento, ai sensi dell’art. 29 e ss. del codice del processo amministrativo (D.L.gs. n.104/2010). In alternativa è ammesso ricorso Straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla medesima data ai sensi del d.P.R. n. 1199/1971.

9. LInk di accesso al servizio on line
Per usufruire del servizio è necessario recarsi presso gli uffici territoriali dell’ATS della Brianza

10. Modalità per l'effettuazione dei pagamenti eventualmente necessari
E’ previsto il pagamento di una tariffa (come indicato nel Tariffario dell’ATS della Brianza approvato con Delibera del Direttore Generale n.46 del 28/01/2016) a mezzo bancomat presso gli uffici periferici del Servizio, tramite pagamento a mezzo cc/postale o tramite bonifico bancario la cui evidenza di avvenuto pagamento dovrà essere presentata contestualmente alla domanda.
Le tariffe previste sono quelle specificate alla voce del Tariffario codice : A.29.01 pari ad € 69,36
Bonifico bancario sul c/c bancario 46079 intestato a ATS DELLA BRIANZA presso Intesa San Paolo – Piazza Trento e Trieste, 10 – 20900 Monza IBAN IT 30 R 03069 20407 100000046079.
Versamento mediante bollettino postale sul c/c postale n. 41471202 intestato alla ATS Brianza - Settore Prestazioni Veterinarie - Servizio Tesoreria Monza

11. Nome del soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo
Il responsabile della gestione del procedimento è individuato nel Responsabile di Servizio, limitatamente alle attività localizzate nell’area territoriale di sua competenza. L’esercizio del potere sostitutivo può essere richiesto qualora entro i termini di legge non sia stato adottato il provvedimento amministrativo, laddove non vige la regola del silenzio/assenso, con richiesta motivata indirizzata al Direttore del Dipartimento Veterinario e Sicurezza degli Alimenti di Origine Animale.


12. Atti e documenti da allegare all'istanza e modulistica necessaria

ID 04125 domanda proprietario per tenere scorte di medicinali veterinari proprio allevamento

ID 04452 assunzione di responsabilità della custodia scorte medicinali veterinari

ID 03232 dichiarazione di accettazione quale sostituto del veterinario responsabile delle scorte

ID 04455 richiesta di modifiche autorizzazione alle scorte

 

13. Uffici ai quali rivolgersi per informazioni, orari e modalità di accesso

Servizio Igiene Allevamenti Produzioni Zootecniche