Login

Bando finalizzato all’erogazione di contributi regionali per l’installazione di sistemi di videosorveglianza all’interno delle residenze per anziani e per disabili della Lombardia

Allegato 1 alla deliberazione dell’ATS della Brianza n 614 del 23/10/2017

APERTURA BANDO 15 NOVEMBRE 2017 - SCADENZA  14 MARZO 2018

 

1.Descrizione del procedimento

-   Finalità, ambito di intervento e risorse

La Regione Lombardia in attuazione dell’art. 2 della legge regionale 22 febbraio 2017, n. 2 interviene con politiche di sviluppo tese a migliorare i propri livelli di sicurezza nell’erogazione dei servizi offerti. Tale norma autorizza l’erogazione di contributi per l’installazione di sistemi di videosorveglianza nelle aree comuni all’interno delle residenze per anziani e per disabili della Lombardia.

-    Destinatari dell’intervento

Le domande per l’assegnazione dei contributi possono essere presentate dalle Residenze sanitarie assistenziali (RSA) e dalle strutture residenziali e semiresidenziali per disabili (RSD) pubbliche e private accreditate al 31.12.2016 che operano sul territorio regionale, per la realizzazione di nuovi impianti in strutture ubicate nel territorio dell’ATS della Brianza (province di Lecco e Monza Brianza).

-   I contenuti delle domande e modalità di presentazione delle stesse

Ogni unità di offerta potenziale destinatario del contributo può presentare una sola domanda.

Le domande redatte secondo il fac simile allegato al presente bando devono a pena di inammissibilità contenere:

  • scheda di sintesi del progetto predisposto nel rispetto delle linee guida di cui al provvedimento in materia di videosorveglianza adottato dal garante per la protezione dei dati personali in data 8 aprile 2010, con relativo cronoprogramma e quadro economico di dettaglio;
  • l’accordo con le rappresentanze sindacali; nel caso in cui risulti la comprovata impossibilità di raggiungere l’accordo con le rappresentanze sindacali, formalmente e preventivamente coinvolte, potrà essere allegata l’autorizzazione rilasciata dalle competenti sedi territoriali dell’Ispettorato del lavoro ai sensi del comma 1 dell’art. 4 della legge n. 300/70;
  • dichiarazione sostitutiva di certificazione ai sensi dell’art. 46 del DPR 445/2000 a firma del legale rappresentante dell’ente proponente che dichiari che a copertura dei costi non sono stati chiesti altri finanziamenti nazionali o regionali (a meno di non avere già ricevuto risposta negativa alle richieste), nè saranno chiesti in futuro per lo stesso motivo.

Le istanze di assegnazione del contributo dovranno essere presentate, a firma del legale rappresentante dei soggetti interessati, all’ATS della Brianza con invio tramite PEC o consegnate al protocollo della medesima ATS entro 120 giorni dalla pubblicazione del Bando sul BURL.

Il bando e la modulistica per la presentazione della domanda di contributo sono scaricabili dal sito dell’ATS della Brianza: www.ats-brianza.it

Le domande compilate con i relativi allegati potranno essere consegnate:

-          presso Ufficio Protocollo ATS Brianza sede di Monza – Viale Elvezia, 2 20900 Monza - piano terra: da lunedì a venerdì 9.00 – 12.30 e 14.00 – 16.00;

-          presso Ufficio Protocollo ATS Brianza sede di Lecco - C.so Carlo Alberto, 120 23900 Lecco - piano terra: da lunedì a venerdì 9.00 – 12.30 e 14.00 – 16.00.

Le domande compilate con i relativi allegati potranno essere inviate:

-          per posta con Raccomandata R/R indirizzata all’ATS Brianza alla c.a. Dipartimento PIPSS - C.so Carlo Alberto, 120 - 23900 Lecco;

-          tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) alla seguente casella PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.per scegliere questa opzione il richiedente deve essere titolare di un indirizzo PEC.

Per ulteriori informazioni contattare:

ATS della Brianza sede di Lecco C.so Carlo Alberto, 120, 23900 Lecco Tel. 0341.482781 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.30.

Ai sensi del D.lgs. n. 196/2003, i dati acquisiti in esecuzione della presente procedura sono utilizzati esclusivamente per le finalità relative al procedimento amministrativo per il quale vengono comunicati, secondo le modalità previste dalle leggi e dai regolamenti vigenti.

Il Titolare del trattamento dei dati è l’ATS della Brianza e il responsabile del trattamento è il Direttore Generale Dottor Giupponi Massimo.

L’autorizzazione al trattamento dei dati è obbligatoria ai fini della presente procedura e l’eventuale mancato conferimento comporta la non ammissione della domanda.

-   Procedura e modalità di assegnazione ed erogazione del finanziamento

Le domande verranno valutate secondo i seguenti criteri:

  1. in via prioritaria omogeneità di copertura della videosorveglianza negli spazi comuni;
  2. in subordine numero dei posti letto della struttura;
  3. in via residuale secondo l’ordine cronologico di presentazione dell’istanza;

e i contributi verranno assegnati fino alla concorrenza della somma disponibili € 126.757,00.

Per ogni domanda ammessa a finanziamento sarà assegnato un contributo pari al 70% dei costi sostenuti fino ad un importo massimo di 15.000,00 euro.

Il contributo sarà erogato dall’ ATS della Brianza in un’unica soluzione a consuntivo a seguito di presentazione di documentata rendicontazione quietanzata e di asseverazione tecnica sottoscritta da un tecnico abilitato relativa alla conformità dell’impianto.

 

Si procederà alla decadenza dal finanziamento qualora la documentazione quietanzata e l’asseverazione tecnica non perverranno entro 120 giorni dalla comunicazione, da parte dell’ATS della Brianza, di ammissione a finanziamento.

Ai fini dell’ammissibilità saranno tenuti in considerazione solo i costi sostenuti successivamente alla data di presentazione della domanda.

-   Monitoraggio

L’ATS della Brianza successivamente all’erogazione del finanziamento effettuerà i dovuti controlli, tramite visite in loco, al fine di verificare l’effettiva installazione e funzionamento dell’impianto.

Qualora l’impianto non fosse stato installato o non fosse attivo si procederà alla revoca del finanziamento con conseguente ripetizione di quanto erogato.

 

Modulo presentazione Domanda

Bando DGR 7086

DGR 7086/2017