Login

Autorizzazione ed accreditamento strutture sanitarie

1. Descrizione della prestazione

L’art. 9 della L.R. 33/2009 (Aggiornata dalla L.23/15) prevede che “l'autorizzazione all’esercizio dell’attività sanitaria” è rilasciata dall’ATS ed è richiesta per:

-          le strutture sanitarie di ricovero e cura

-          i centri di procreazione medicalmente assistita

-          la “residenzialità psichiatrica”.

I Legali Rappresentati delle strutture sanitarie possono avanzare i seguenti tipi di istanze:

  • richiesta di autorizzazione all’esercizio di strutture private: nuova struttura sanitaria di ricovero e cura, centri di procreazione medicalmente assistita e residenzialità psichiatrica.
  • ampliamento o trasformazione - autorizzazione all’esercizio di struttura sanitaria esistente: strutture di ricovero e cura, procreazione medicalmente assistita e strutture psichiatriche residenziali e semiresidenziali; nel caso di struttura esistente privata accreditata;
  • ampliamento - autorizzazione all’esercizio e accreditamento di struttura sanitaria esistente pubblica e privata accreditata: strutture pubbliche e da quelle private accreditate che richiedono tale tipologia di istanza;
  • richiesta di autorizzazione all’esercizio e accreditamento (nuova struttura – tutte le tipologie di strutture sanitarie). Tale percorso deve essere effettuato da tutte le tipologie di strutture che richiedono contestualmente l’autorizzazione all’esercizio e l’accreditamento.
  • richiesta di accreditamento solo per strutture esistenti già autorizzate all’esercizio o che hanno presentato dichiarazione di inizio attività.

Le strutture che intendono avanzare domanda di autorizzazione e accreditamento devono inoltrare la relativa pratica al Dipartimento PAPS – U.O. Autorizzazione ed Accreditamento- presso la sede di viale Elvezia, 2 dell’ATS Brianza. In tali casi, le competenze dell’Unità Operativa Complessa (UOC) Igiene e Sanità Pubblica consistono nella verifica del possesso dei requisiti strutturali e tecnologici generali e specifici di autorizzazione e accreditamento delle strutture stesse. La pratica, con richiesta di verifica e check-list ad uso interno dei requisiti da verificare, viene inviata all’UOC Igiene e Sanità Pubblica da parte del Dipartimento PAPS.

ATTENZIONE: Le strutture di odontoiatria monospecialistica non possono richiedere l’accreditamento. Per tali attività si fa specifico riferimento ai requisiti indicati nella DGR n. 5724 del 27.07.2001 e nelle Linee guida DDG n. 8100 del 2004.

Le strutture pubbliche devono essere necessariamente accreditate.

L’UOC Igiene e Sanità Pubblica del Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria dell’ATS Brianza svolge attività di vigilanza su programmazione annuale e su richiesta del Servizio PAC dell’ATS per la verifica della sussistenza dei requisiti igienico - sanitari di locali, arredi, attrezzature, dotazioni tecniche e procedure gestionali ed organizzative in base ai requisiti normativi regionali e/o statali in vigore.

Presso le Unità Operative Semplici (UOS) territoriali dell’UOC Igiene e Sanità Pubblica è possibile, previo appuntamento telefonico, richiedere informazioni e ricevere indicazioni in relazione ai requisiti normativi necessari per lo svolgimento dell’attività SEDI TERRITORIALI UNITÀ OPERATIVE SEMPLICI (UOS)

2. COSTO PER L’UTENTE E MODALITA’ DI VERSAMENTO

si

3. DENOMINAZIONE DEI SERVIZI - UFFICI COMPETENTI CON INDIRIZZI / RECAPITI TELEFONICI E E-MAIL / ORARI DI APERTURA

UOC Igiene e Sanità Pubblica – UOS territorialmente competenti: vedi tabella (SEDI TERRITORIALI UNITÀ OPERATIVE SEMPLICI (UOS))

4. NOME DEL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Il responsabile della gestione dei procedimenti è individuato nel Responsabile di UOS territorialmente competente.

5. MODALITA' DI ACCESSO - ASAN

Dal 1 ottobre 2014, la compilazione delle istanze (Autorizzazione e Denuncia inizio attività) deve essere effettuata on-line, utilizzando il nuovo l'applicativo web ASAN (Anagrafica Regionale delle Strutture Sanitarie - Autorizzazione e Accreditamento), applicativo per la gestione/compilazione delle istanze di autorizzazione all'esercizio e accreditamento; pertanto alla ATS competente per territorio andrà consegnata esclusivamente l’istanza cartacea (il supporto informatico viene sostituito dalla compilazione on-line). Tale applicativo permette di selezionare la tipologia di struttura e di macroattività da autorizzare o da accreditare alla quale è collegato un elenco specifico di requisiti.

Attenzione: per la modalità di accesso ad ASAN, è possibile consultare il relativo Manuale disponibile nella versione aggiornata sul sito web di Regione Lombardia.

L'istanza cartacea unitamente alla autocertificazione del possesso dei requisiti minimi autorizzativi e di accreditamento, all'assetto organizzativo e funzionale e alle Macroattività/Edifici della Struttura Sanitaria richiedente sono stampabili, previa compilazione di tutti i tab/folder del nuovo applicativo, dal medesimo software gestionale cliccando il tasto "Report".

 

AUTORIZZAZIONE E ACCREDITAMENTO: Nulla dovrà essere presentato all’UOC Igiene e Sanità Pubblica per le domande di autorizzazione e accreditamento in quanto andranno inoltrate al Dipartimento PAPS - U.O. Autorizzazione ed Accreditamento presso la sede di viale Elvezia, 2 dell’ATS Brianza che coinvolgerà l’UOC Igiene e Sanità Pubblica per le eventuali verifiche di competenza.

6.TERMINE MASSIMO PER LA CONCLUSIONE

Entro 60 giorni dal ricevimento rispetto alla data del protocollo della richiesta di Autorizzazione/Accreditamento, per la conclusione dell’iter di verifica.

7. MODULI ALLEGATI

ISP mod. 214 – Informativa Strutture sanitarie

8. NOME DEL SOGGETTO A CUI È ATTRIBUITO IN CASO DI INERZIA IL POTERE SOSTITUTIVO

Dr. Guido Altomonte - Direttore UOC Igiene e Sanità Pubblica – tel. 0362.304870 e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Modalità: invio di una e-mail all'indirizzo di posta elettronica.

Si richiede di evidenziare:

1) Nome e Cognome 2) numero di telefono 3) e-mail 4)oggetto della richiesta 5) nominativi delle persone della UOC Igiene e Sanità Pubblica eventualmente già contattate per informazioni 6) Tempo trascorso per la mancata risposta alla precedente richiesta.