ats-brianza.it

La DGR XI/3326 del 30.06.2020 “Disposizioni per la gestione dell’emergenza sanitaria da COVID-19” ha disposto che i tamponi nasofaringei per la ricerca dell’RNA virale, eseguiti dopo un test sierologico con esito positivo, sono prestazioni da erogare senza oneri a carico dell’assistito al momento della fruizione (esenzione temporanea P01).

La successiva DGR XI/3530 del 05.08.2020: “Determinazioni in merito al trattamento informativo ed economico della ricerca anticorpi anti SARS-CoV-2 e test molecolare virus SARS-CoV-2 (di cui alla DGR XI/3132 del 12/05/2020) e aggiornamenti sulle indicazioni relative all’esenzione D97 (di cui alla DRG XI/3326 del 30/06/2020)”, ha stabilito il rimborso per i pazienti che, prima dell’approvazione della DGR XI/3326 del 30.06.2020, si erano sottoposti, a pagamento, al tampone naso-faringeo in seguito ad esito positivo di test sierologico.

 

I soggetti interessati, ossia coloro che prima dell’approvazione della DGR XI/3326 del 30.06.2020, si erano sottoposti, a pagamento, al tampone naso-faringeo in seguito ad esito positivo di test sierologico, possono quindi presentare specifica domanda di rimborso:

Si ricorda che:

  •   sono ammissibili solo domande presentate da assistiti/residenti in Lombardia al momento della fruizione del tampone,
  •   non sono ammissibili richieste che riportino il riferimento ai cosiddetti “test rapidi”,
  •   non sono ammesse le richieste di rimborso per tamponi effettuati in data successiva a quella della pubblicazione della DGR 3326/2020 (30/06/2020),
  •   l'importo massimo rimborsabile è di € 65,79; qualora dalla fattura risultasse un pagamento inferiore a tale importo, sarà nel caso riconosciuto l’importo indicato in fattura/quietanza.

Modulo richiesta