ats-brianza.it

Avvio attività scolastiche e servizi educativi dell’infanzia – gestione di casi e focolai di CoviD-19

Al via il  ‘piano anticovid per le scuole’: in caso di sintomi sospetti per studenti e personale scolastico è consentito l’accesso diretto all’effettuazione dei tamponi, con motivazione ben definita. L’isolamento scatta per le positività accertate. Per patologie con sintomi ‘no covid’, non serve certificazione del medico per il rientro in classe.

Il processo di identificazione dei casi di CoviD-19 nella collettività scolastica è rappresentato in tabella.

Tabella - Percorso di identificazione dei casi di CoviD-19 nella collettività scolastica

Soggetto interessato da eventuale sintomatologia suggestiva per CoviD-19

Scenario di insorgenza dei sintomi

Azione in capo alla persona interessata

Azione in capo al MMG/PLS

Personale scolastico

scuola

La persona contatta nel più breve tempo possibile il proprio MMG. In caso di indicazione di sottoporsi a tampone, la persona si reca al punto tampone con modulo di autocertificazione (Modulo 1)

Effettua segnalazione su sMAINF

domicilio

Allievo/studente da 0 a 13/14 anni

 

dal servizio educativo per la prima infanzia a tutto il ciclo di scuola secondaria di primo grado

 

Scuola

Il genitore accompagna il figlio al punto tampone con modulo di autocertificazione (Modulo 2) e comunque prende contatti con il proprio PLS

Effettua segnalazione su sMAINF solo nel caso di un sospetto CoviD-19 o di caso confermato dal tampone

Domicilio

Il genitore del bambino contatta nel più breve tempo possibile il proprio PLS. In caso di indicazione di sottoporre il figlio a tampone, il genitore accompagna il figlio al punto tampone con modulo di autocertificazione (Modulo 2)

Studente da 13/14 anni

 

dalla scuola secondaria di secondo grado

Scuola

Il genitore accompagna il figlio al punto tampone con modulo di autocertificazione (Modulo 2) e comunque prende contatti con il proprio PLS/MMG – se lo studente è maggiorenne può autopresentarsi al punto tampone con modulo di autocertificazione (Modulo 3)

Effettua segnalazione su sMAINF solo nel caso di un sospetto CoviD-19 o di caso confermato dal tampone

Domicilio

Il genitore, o lo studente maggiorenne, contatta nel più breve tempo possibile il proprio PLS/MMG. In caso di indicazione al tampone, il genitore accompagna il figlio al punto tampone con modulo di autocertificazione (Modulo 2) - se lo studente è maggiorenne può autopresentarsi al punto tampone con modulo di autocertificazione (Modulo 3)

Solo nei servizi educativi per la prima infanzia e nelle scuole dell’infanzia, in adempimento all’ordinanza di Regione Lombardia n. 604 del 10/09/2020 art. 1.4, il Gestore del servizio educativo o la scuola invia al DIPS della ATS di competenza territoriale i dati anagrafici dell’allievo/studente che manifesta i sintomi suggestivi di infezione da SARS-CoV-2 durante la frequenza a scuola.

Tale comunicazione può essere fatta compilando il form a questo link https://it.surveymonkey.com/r/sintomiscuola

I PUNTI TAMPONE DELLA ATS BRIANZA  SONO ACCESSIBILI SECONDO GLI ORARI QUI SOTTO INDICATI

E' possibile accedere solamente con la modulistica adeguata correttamente compilata e con la tessera sanitaria. Il referto sarà reso disponibile sul FSE 

QUI le modalità per l'accesso https://www.fascicolosanitario.regione.lombardia.it/

ASST LECCO : Ospedale Manzoni di Lecco, Via dell'Eremo 9/11 
Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 14.00 - Il sabato dalle 9.00 alle 12.00

Gli utenti provenienti dalle istituzioni scolastiche accederanno nella hall di ingresso dell’ ospedale Manzoni a Lecco dove saranno indirizzati all’ ambulatorio Covid +.


ASST VIMERCATE: Ospedale di Vimercate Via Santi Cosma e Damiano, 10
Dal lunedì a sabato dalle ore 8:00 alle ore 12:00

Gli utenti provenienti dalle istituzioni scolastiche accederanno in auto all'apposita zona dedicata del parcheggio (drive through);
l'accompagnatore consegnerà al personale sanitario della tensostruttura l'attestazione necessaria per l'esecuzione del tampone, lo studente ed attenderà la chiamata in auto; il referto sarà reso disponibile sul FSE o, in alternativa, ai totem informatizzati
degli ospedali di Carate, Giussano, Seregno e Vimercate, nonché del poliambulatorio di Lissone.


ASST MONZA
Ospedale San Gerardo - via Pergolesi 33  - sabato 19 settembre dalle 8.oo alle 14.00 presso ambulatorio dietro la scala mobile

Drive trough presso ospedale vecchio San Gerardo, con ingresso da Via Magenta  da lunedi 21 settembre
Dal lunedì a sabato dalle ore 8.30 alle ore 14.30  - RIMANERE IN AUTO

Ambulatorio tamponi di ospedale di Desio Via Mazzini 1
Dal lunedì a venerdì dalle ore 8.00 alle ore 13.00

ATTESTAZIONI E MODALITA’ DI RILASCIO

 Lo stato di riammissione sicura in collettività ricomprende le seguenti casistiche:


1.    soggetto sintomatico a cui è stata esclusa la diagnosi di CoviD-19 (tampone negativo) – fattispecie questa della attestazione di percorso diagnostico-terapeutico e di prevenzione per COVID-19, come da report ISS “Se il tampone naso-oro faringeo è negativo, in paziente sospetto per infezione da SARS-CoV-2, a giudizio del pediatra o medico curante, si ripete il test a distanza di 2-3 gg. Il soggetto deve comunque restare a casa fino a guarigione clinica e a conferma negativa del secondo test.” La valutazione circa l’effettuazione del secondo test di cui sopra è in capo al Medico Curante che lo prescrive; l’accesso al punto tampone non prevede prenotazione.
2.    soggetto in isolamento domiciliare fiduciario in quanto contatto stretto di caso (tampone negativo preferibilmente eseguito in prossimità della fine della quarantena)
3.    soggetto guarito CoviD-19 (quarantena di almeno 14 giorni - doppio tampone negativo a distanza di 24/48 ore l'uno dall'altro)

L’attestazione di riammissione sicura in collettività viene rilasciata dal MMG/PLS che  acquisisce l’informazione del tampone negativo dal paziente, come da indicazioni di ATS oppure mediante Cruscotto Sorveglianza, oppure Fascicolo Sanitario Elettronico e può rilasciare tale attestazione.


Nel caso di sintomatologia dell’allievo/studente non riconducibile a CoviD-19 e non sottoposto a tampone il PLS/MMG gestirà la situazione indicando alla famiglia le misure di cura e concordando, in base all’evoluzione del quadro clinico, i tempi per il rientro al servizio educativo/scuola.
In coerenza con le indicazioni regionali sull’abolizione degli obblighi relativi al certificato di riammissione di cui alla LR 33/2009 art. 58 comma 2, non è richiesta alcuna certificazione/attestazione per il rientro, analogamente non è richiesta autocertificazione da parte della famiglia, ma si darà credito alla famiglia e si valorizzerà quella fiducia reciproca alla base del patto di corresponsabilità fra comunità educante e famiglia. Eventualmente la scuola potrà richiedere una dichiarazione da parte del genitore dei motivi dell’assenza (es. consultazione dal PLS/altri motivi non legati a malattia).

 

ISOLAMENTO fiduciario in attesa di esito tampone: studenti
In caso di sintomi sospetti, lo studente dopo essersi recato al punto tampone, deve rispettare le misure di isolamento domiciliare fiduciario fino ad esito tampone;
Anche i conviventi devono rispettare la stessa misura di isolamento fiduciario.

Per l’utilizzo di lavoro agile e congedo straordinario da parte dei genitori durante il periodo di quarantena obbligatoria del figlio convivente minore di anni quattordici per contatti avvenuti all'interno del plesso scolastico, si rimanda alle specifiche disposizioni di cui all’art. 5 del D.L. settembre 2020 , n. 111.

ISOLAMENTO fiduciario in attesa di esito tampone: personale scolastico

In caso di sintomi sospetti, il personale scolastico, dopo essersi recato al punto tampone, deve rispettare le misure di isolamento domiciliare fiduciario fino ad esito tampone; anche i conviventi/contatti stretti devono rispettare la stessa misura di isolamento fiduciario.

 

https://www.eduiss.it/course/index.php?categoryid=51

https://www.lombardianotizie.online/piano-anticovid-scuole/

Riapertura scuole regione Lombardia