Login

ats-brianza.it

DG Welfare- Prevenzione Regione Lombardia

Indicazioni per la gestione di bambini e studenti, che frequentano servizi educativi dell’infanzia e scuole secondarie di secondo grado, di ritorno dalle città della Cina a rischio per polmonite da nuovo coronavirus

Il provvedimento interessa gli alunni che nei 14 giorni precedenti il rientro siano stati nelle aree della Cina interessate dall’epidemia da nuovo Coronavirus. La presente procedura non si applica per situazioni in cui il bambino/alunno è convivente/parente di un soggetto rientrato dalla Cina negli ultimi 14 giorni.

Il Dirigente scolastico, il Medico di Medicina Generale o il Pediatra di Famiglia, venuti a conoscenza dalla famiglia di imminente rientro a scuola di minore di ogni nazionalità, che nei 14 giorni precedenti sia stato nelle aree della Cina interessate dall’epidemia da nuovo Coronavirus, sono tenuti a informare il Dipartimento di Prevenzione ATS a mezzo segnalazione mail ai seguenti indirizzi dell’Unità Organizzativa Prevenzione Sorveglianza Malattie Infettive:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.     

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

LA SEGNALAZIONE deve prevedere i seguenti dati: nome e cognome del bambino/alunno, numeri di telefono dei genitori, indirizzo di casa, scuola frequentata, classe e sezione frequentata, data di rientro, nome e numero di telefono del referente della scuola.

Qualora un bambino rientrato dalla Cina nei 14 gg precedenti, non in sorveglianza domiciliare, presenti sintomi ( febbre, tosse, difficoltà respiratorie) a scuola, l’indicazione regionale è di chiamare il 112.

L’ATS

-  prende contatto con la famiglia proponendo una permanenza volontaria fiduciaria al domicilio del minore condivisa con i genitori con SORVEGLIANZA ATTIVA GIORNALIERA sullo stato di salute del minore per 14 giorni dall’uscita dall’area a rischio.

-  informa i PDF e MMG delle indicazioni fornite alle scuole/servizi dell’infanzia, a garanzia della rete di sorveglianza territoriale.

LA FAMIGLIA che aderisce su base volontaria, fornisce un riferimento telefonico ad ATS ove essere contattata, si impegna a rilevare giornalmente la temperatura corporea del minore per 14 giorni. In caso di comparsa di sintomi febbrili chiama il 112 e avvisa la ATS.

Al termine della sorveglianza, il successivo rientro a scuola del minore non prevede alcun tipo di certificato, né da parte del Pediatra di Famiglia nè da ATS.

Per ogni ulteriori informazioni permane l’opportunità di contattare l’ATS ai seguenti numeri telefonici delle sedi territoriali delle UOS di malattie infettive e vaccinazioni:

  • 039/2384630, 039/2384502, 039/2384511
  • 0362/483277, 0362/304806, 0362/304838, 0362/304854
  • 0341/482706