Login

Assistenza sanitaria in Italia per cittadini comunitari e loro familiari

Per informazioni e per le pratiche di iscrizione, i cittadini possono rivolgersi agli sportelli dell’Ufficio Scelta e Revoca della Azienda Socio Sanitaria Territoriale competente


Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale

A seguito dell’entrata in vigore del Decreto Legislativo n. 30 del 3 febbraio 2007, sono state adeguate le procedure per l’iscrizione al Sevizio Sanitario Nazionale alle nuove disposizioni legislative sul soggiorno in Italia dei cittadini europei.
Per i soggiorni di durata inferiore a tre mesi non viene effettuata l’iscrizione al SSN, se non esclusivamente per i lavoratori stagionali con regolare contratto di lavoro; al contrario, il cittadino comunitario che soggiorna sul territorio nazionale per un periodo superiore a tre mesi, sarà iscritto al SSN nei seguenti casi e allegando alla richiesta di iscrizione, la documentazione sottoelencata:


1.    LAVORATORE STAGIONALE
•    Attestazione di richiesta anagrafica rilasciata dal Comune (facoltativa) o autocertificazione di residenza o dimora
•    Codice Fiscale
•    Contratto di lavoro attestante il rapporto di impiego e la durata
•    Autocertificazione nella quale si attesti di non essere soggetto alla legislazione di sicurezza sociale dello Stato di appartenenza

2.    LAVORATORE SUBORDINATO
•    Attestazione di richiesta anagrafica rilasciata dal Comune (facoltativa) o autocertificazione di residenza o dimora
•    Codice Fiscale
•    Contratto di lavoro attestante il rapporto di impiego e la durata
•    Autocertificazione nella quale si attesti di non essere soggetto alla legislazione di sicurezza sociale dello Stato di appartenenza

3.    LAVORATORE AUTONOMO
•    Attestazione di richiesta anagrafica rilasciata dal Comune (facoltativa) o autocertificazione di residenza o dimora
•    Codice Fiscale
•    Autocertificazione di iscrizione alla Camera di Commercio o ad un Albo o Ordine
•    Autocertificazione di Partita IVA o di apertura di posizione INPS
•    Autocertificazione nella quale si attesti di non essere soggetto alla legislazione di sicurezza sociale dello Stato di appartenenza

La durata dell’iscrizione al SSN è legata a quella del rapporto di lavoro: per contratti a tempo indeterminato l’iscrizione sarà a tempo indeterminato, mentre nel caso in cui il rapporto di lavoro sia a tempo determinato, l’iscrizione coinciderà con la durata del rapporto di lavoro e comunque non potrà essere superiore ad un anno, rinnovabile.

4.    FAMILIARE, ANCHE NON CITTADINO UE, DI UN LAVORATORE SUBORDINATO
•    Attestazione di richiesta anagrafica rilasciata dal Comune (facoltativa) o autocertificazione di residenza o dimora
•    Codice Fiscale
•    Certificato di Matrimonio tradotto ovvero, per i figli, autocertificazione  di nascita
•    Contratto di lavoro del titolare di cui è familiare attestante il rapporto di impiego e la durata
•    Carta di soggiorno di familiare di un cittadino dell’Unione (se il familiare non ha la cittadinanza di uno Stato membro)
•    Autocertificazione nella quale si attesti di non essere soggetto alla legislazione di sicurezza sociale dello Stato di appartenenza

5.    FAMILIARE, ANCHE NON CITTADINO UE, DI UN LAVORATORE AUTONOMO        
•    Attestazione di richiesta anagrafica rilasciata dal Comune (facoltativa) o autocertificazione di residenza o dimora
•    Codice Fiscale
•    Certificato di Matrimonio tradotto ovvero, per i figli, autocertificazione di nascita
•    Autocertificazione  di iscrizione alla Camera di Commercio o ad un Albo o Ordine
•    Autocertificazione di apertura di Partita IVA o di apertura di posizione INPS
•    Carta di soggiorno di familiare di un cittadino dell’Unione (se il familiare non ha la cittadinanza di uno Stato membro)
•    Autocertificazione nella quale si attesti di non essere soggetto alla legislazione di sicurezza sociale dello Stato di appartenenza

6.    FAMILIARE A CARICO DI CITTADINO ITALIANO
•    Attestazione di richiesta anagrafica rilasciata dal Comune (facoltativa) o autocertificazione di residenza o dimora
•    Codice Fiscale
•    Autocertificazione di vivenza a carico
•    Carta di soggiorno di familiare di un cittadino dell’Unione (se il familiare non ha la cittadinanza di uno Stato membro)
•    Autocertificazione nella quale si attesti di non essere soggetto alla legislazione di sicurezza sociale dello Stato di appartenenza

Il Decreto legislativo n. 30 del 6 febbraio 2006 e la Circolare del Ministero della Salute del 3 agosto 2007 definiscono i soggetti che possono essere considerati familiari e cioè:

  • Il coniuge
  • I discendenti di età inferiore a 21 anni o a carico
  • I discendenti del coniuge
  • Gli ascendenti diretti a carico
  • Gli ascendenti del coniuge


Ai sensi della vigente legislazione italiana, non è prevista alcuna equiparazione tra unioni registrate e matrimoni pertanto, la persona convivente non può, attualmente, essere considerata familiare.
7.    STUDENTE
•    Codice Fiscale
•    Modello E106
•    Attestazione di richiesta anagrafica rilasciata dal Comune (facoltativa) o autocertificazione di residenza
•    Attestato del corso di formazione o di studio frequentato

8.    EX LAVORATORE (con precedente rapporto di lavoro inferiore all’anno/superiore all’anno) IN STATO DI DISOCCUPAZIONE INVOLONTARIA
•    Attestazione di richiesta anagrafica rilasciata dal Comune (facoltativa) o autocertificazione di residenza o dimora
•    Certificato del datore di lavoro attestante il rapporto di impiego cessato e la durata
•    Autocertificazione  di iscrizione presso il Centro per l’impiego

E’ concessa, in questo caso, l’iscrizione al SSN per la durata di un anno.

9.    EX LAVORATORE ISCRITTO A CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE
•    Attestazione di richiesta anagrafica rilasciata dal Comune (facoltativa) o autocertificazione di residenza o dimora
•    Autocertificazione  di iscrizione anagrafica o carta di identità
•    Certificato del datore di lavoro attestante il rapporto di impiego cessato e la durata
•    Certificato di iscrizione al corso professionale

10.    LAVORATORE DISTACCATO / STUDENTE / FAMILIARE DI DISOCCUPATO
•    Autocertificazione di richiesta anagrafica in Italia
•    Codice Fiscale
•    Modello E106

11.    RICHIEDENTE LA PENSIONE / FAMILIARE DEL RICHIEDENTE LA PENSIONE / IN ATTESA DEL RILASCIO DELLA  PENSIONE
•    Autocertificazione di richiesta anagrafica o Residenza in Italia
•    Codice Fiscale
•    Modello E120

12.    PENSIONATO / FAMILIARE DI PENSIONATO
•    Autocertificazione di richiesta anagrafica o Residenza in Italia
•    Codice Fiscale
•    Modello E121 (o E33)

13.      FAMILIARE DI LAVORATORE
•    Autocertificazione di richiesta anagrafica o Residenza in Italia
•    Codice Fiscale
•    Modello E109 (o E37)

14.    ISCRIZIONE A TEMPO INDETERMINATO
•    Attestazione di soggiorno permanente (maturato dopo almeno 5 anni di residenza in Italia) rilasciata dal Comune
•    Codice Fiscale (in caso di prima iscrizione)


Iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Nazionale

I cittadini comunitari residenti in Italia, ma che non rientrano nelle categorie precedentemente elencate e sono privi di copertura sanitaria a carico dello Stato di provenienza, possono iscriversi al Servizio Sanitario Nazionale VOLONTARIAMENTE, previo versamento del relativo contributo.
Il contributo ha validità annuale, dal 1 gennaio al 31 dicembre.

ESTREMI per il VERSAMENTO DEL CONTRIBUTO :
- STUDENTI  :  € 149,77 (1)
ALLA PARI  :  € 219,49 (1)
ALTRI (attività sportiva agonistica, residenza  elettiva, etc ): € 387,34 (2)
- n. C/C 379222, intestato a REGIONE LOMBARDIA
causale :   Contributo ex D.M. 11/06/1993 N.217

-  Bonifico bancario IT97Z0760101600000000379222
causale :   Contributo SSN Regione Lombardia

(1)    Tale iscrizione (per studenti e collocati alla pari) non include eventuali familiari a carico.
         Per estendere l’assistenza sanitaria ai familiari a carico, l’importo del versamento dovrà essere calcolato in base al reddito e non potrà essere inferiore a 387,3458 E.

(2)    Per l’importo fare riferimento al D.M. 8.10.1986:”L’iscrizione volontaria comporta il pagamento di un contributo annuale rapportato al reddito complessivo conseguito in Italia e/o all’estero nell’anno precedente a quello di iscrizione, che fissa la percentuale contributiva nella misura del 7.50% del reddito complessivo fino a 20.658,27 E. annui; sulla quota eccedente il predetto importo e fino al limite di 51.645,68 E. è dovuto un contributo nella misura  del 4%. L’ammontare del contributo non può comunque essere inferiore all’importo di 387,34 E.

I CITTADINI COMUNITARI CHE, ALL’ATTO DELL’ISCRIZIONE IN REGIONE LOMBARDIA, RISULTANO ANCORA ISCRITTI AL SSN IN ALTRE REGIONI ITALIANE, DEVONO CONSEGNARE LA DOCUMENTAZIONE DI AVVENUTA CANCELLAZIONE DELLA PRECEDENTE ISCRIZIONE.