Login

ats-brianza.it

Segnalazione inconvenienti igienico sanitari

1. Descizione del procedimento

I privati cittadini che riscontrino dei presunti inconvenienti igienico sanitari (data di scadenza superata,presenza di gas all' apertura di confezioni chiuse ed integre, ecc) su alimenti e bevande di origine non animale (succhi di frutta,pasta, dolci da pasticceria, alimenti per bambini,integratori,ecc) possono fare una segnalazione agli uffici dell'Unità Operativa Complessai Igiene degli Alimenti e Nutrizione competenti, che, verificata la completezza e la procedibilità della richiesta, provvederanno ad incaricare il proprio personale per l' esecuzione dei controlli ufficiali.

Altre informazioni utili

Il personale amministrativo, che verifica la procedibiltà della richiesta, valuta ad esempio se:

  • la richiesta pervenuta è sottoscritta e non permette di identificare la persona che ha segnalato l’inconveniente e quindi deve essere ripresentata;
  • la richiesta pervenuta contiene tutti gli elementi di riconoscibilità dell’impresa alimentare e/o dell’alimento o bevanda oggetto del reclamo e quindi deve essere ripresentata;
  • la competenza territoriale è corretta;
    • la natura dell' inconveniente è igienico allimentare, ecc.
    • Qualora la richiesta non fosse procedibile il personale amministrativo ne dà comunicazione all' esponente con l' invio di una nota scritta.

Se la richiesta è procedibile il Responsabile dell' Unità Operativa Semplice ne determina l' urgenza;i criteri di urgenza sono un grave pregiudizio per la salute pubblica e/o una grave anomalia riferita a un alimento o una bevanda.

Vige l’obbligo di informare il soggetto controllato sia del contenuto che dell’autore della segnalazione.

2. Costo per l'utente

Se la richiesta è valutata urgente il controllo è esente dal pagamento; diversamente, il personale amministrativo procede a comunicarlo all’esponente tramite l’invio di nota scritta.

Tariffario

3. Uffici Competenti
UOC Igiene Alimenti e Nutrizione

4. Nome del responsabile del procedimento
Il responsabile della gestione del procedimento è individuato nel Responsabile di Unità Operativa cui perviene la richiesta, limitatamente alle attività localizzate nel territorio di competenza dell’Unità Operativa (vedi informazioni contenute nei servizi sopra individuati).

5. Modalità di accesso

La segnalazione può avvenire tramite inoltro di nota scritta a uno degli indirizzi di posta elettronica (e-mail) istituzionali della ATS della Brianza; oppure consegnata a mano o spedita a mezzo di servizio di posta ordinaria presso gli sportelli delle segreterie del Servizio.

Tale segnalazione può essere redatta in carta semplice o utilizzando il modulo IAN mod. 073, entrambi corredati di copia di documento di identità dell’esponente.

La segnalazione può avvenire anche tramite inoltro di nota scritta ad uno degli indirizzi pec dell' ATS, in tal caso non dovrà essere corredata da copia del documento d' identità dell' esponente.

È preferibile allegare al modello il prodotto, o parte del prodotto, oggetto della segnalazione completo della confezione originale (per quanto possibile) ed eventualmente confezioni integre dello stesso lotto. In aggiunta è consigliabile esibire prova d’acquisto, ossia lo scontrino.

6. Termine massimo per la conclusione dell'Iter

Il tempo di evasione della pratica è di 30 ( trenta) giorni a partire dal giorno in cui la richiesta di autorizzazione viene protocollata dall’ATS della Brianza.

N.B.: l’eventuale richiesta di documentazione integrativa interrompe tali termini.

ALLEGATI ALL'ISTANZA O MODULISTICA NECESSARIA

documenti utili Modulo esposto