ats-brianza.it

News Online
IMAGEProgetto AFTER CARE - 25 maggio SEMINARIO CONCLUSIVO
Venerdì, 13 Maggio 2022

Progetto AFTER CARE - 25 maggio SEMINARIO CONCLUSIVO QUI Locandina scaricabile   ...

Prosegui...

IMAGEMostra itinerante BRAINART
Mercoledì, 11 Maggio 2022

    INAUGURAZIONE      MILANO  PIAZZA CITTA’ DI LOMBARDIA  10...

Prosegui...

IMAGECiclo di incontri: Scuola di assistenza familiare per caregiver
Venerdì, 06 Maggio 2022

  locandina scaricabile 

Prosegui...

VOUCHER DISABILITÀ GRAVISSIMA (NUOVO PERCORSO) – DGR 6003/2022
Giovedì, 28 Aprile 2022

VOUCHER DISABILITÀ GRAVISSIMA (NUOVO PERCORSO) – DGR 6003/2022  Regione Lombardia...

Prosegui...

PROCEDIMENTO SANZIONATORIO - INOSSERVANZA OBBLIGO VACCINALE PER LA PREVENZIONE DELL’INFEZIONE DA SARS-CoV-2
Lunedì, 25 Aprile 2022

PROCEDIMENTO SANZIONATORIO - INOSSERVANZA OBBLIGO VACCINALE PER LA PREVENZIONE DELL’INFEZIONE DA...

Prosegui...

COME PREVENIRE LE CADUTE

Siamo soliti associare le cadute accidentali agli anziani e, in effetti, questi avvenimenti sono spesso legati al processo di invecchiamento. Secondo le statistiche, infatti, quasi 1/3 degli anziani in casa cade almeno una volta all’anno, ripetendo l’incidente con una maggior frequenza da quel momento in poi.

Le cadute degli anziani non vanno mai sottovalutate. Possono, infatti, causare delle lesioni, la più comune è la frattura dell’anca, legate a una maggiore fragilità ossea.

Fattori ambientali uniti a condizioni fisiche compromesse possono, insieme, aumentare il rischio di cadute.

Partire dalla consapevolezza della presenza di alcuni di questi disturbi può fare la differenza. Sono da considerare anche i potenziali pericoli ambientali, presenti anche in casa. Tra questi: scarsa illuminazione degli ambienti, tappeti o pavimenti non regolari, pavimenti scivolosi, presenza di cavi elettrici per terra o di altri oggetti che possono ostacolare il percorso, scalini in casa, vasca da bagno di difficile accesso, mensole alte.

Cosa fare dopo una caduta?

Per prima cosa, è indispensabile parlarne a un familiare e al medico, sperando che non ci siano conseguenze fisiche. Se necessario, è opportuno svolgere degli esami di controllo per capire eventuali ragioni di salute legate alla caduta. Nel caso di elevata gravità contattare subito i Soccorsi.

Cosa fare per prevenire le cadute?

Le cadute non sempre possono essere evitate, ma gli ambienti e le persone possono porre attenzione ai pericoli.

Ecco, quindi, 10 consigli utili in certi casi:

  • Rafforzare le gambe, potenziando la stabilità e l’equilibrio, grazie a un regolare esercizio fisico, seguendo se possibile corsi di ginnastica di gruppo per anziani.
  • Indossare scarpe con una suola antiscivolo
  • Alzarsi lentamente, se sdraiati o seduti, per evitare un calo di pressione.
  • Prestare attenzione alle terapie farmacologiche e all’eventuale insorgere di vertigini, come effetto collaterale.
  • Controllare periodicamente la vista, modificando se necessario gli occhiali.
  • Illuminare a sufficienza gli ambienti
  • Eliminare tappeti, modificare i bagni (rendendoli agibili per gli anziani) ed eliminare oggetti pericolosi.
  • Regolare correttamente l’altezza del bastone di supporto per camminare.
  • Posizionare gli articoli casalinghi a una altezza facilmente raggiungibili

Asst Monza Asst Lecco Asst Vimercate salute4baby salute4teen PagoPA